Locri, falsi braccianti agricoli: truffa all’Inps per 5 milioni di euro

In Cronaca On
guardia di finanza
Container Lamezia Terme

LOCRI. Falsi braccianti agricoli, truffa all’Inps per 5 milioni di euro.

I finanzieri del Gruppo di Locri, coordinati dalla Procura, in collaborazione con l’Ufficio vigilanza ispettiva dell’Inps di Reggio Calabria, hanno scoperto una truffa ai danni dell’Istituto, perpetrata da 31 aziende agricole operanti nella Locride negli anni dal 2012 al 2018 con l’assunzione fittizia di oltre 1.000 dipendenti con un danno alle casse dello Stato di 5 milioni. Le imprese presentavano all’Inps falsi contratti di affitto e/o comodato di terreni riconducibili anche a soggetti ignari, oltre a fasulle denunce aziendali trimestrali attestanti l’impiego, mai avvenuto, di operai per consentire l’indebita percezione di indennità di disoccupazione, malattia, assegno nucleo familiare e maternità. I rappresentanti legali delle imprese sono stati denunciati per truffa aggravata e falsità ideologica mentre i 1.000 falsi braccianti, alcuni dei quali in passato denunciati per associazione mafiosa, sono stati denunciati per truffa aggravata in concorso con il fittizio datore di lavoro.

Articoli Correlati

coronavirus

Coronavirus. Trapani è la prima provincia Covid – free in Italia

Due cicli di incubazione senza nuovi contagi, ovvero 28 giorni nel caso del nuovo coronavirus, questo il tempo richiesto

Read More...
Reggio Calabria. Truffati un centinaio di risparmiatori con falsi fondi

Reggio Calabria. Truffati un centinaio di risparmiatori con falsi fondi

Avevano promesso loro il 40% di interessi (altro…)

Read More...

Fase 2. Piemonte verso mascherine obbligatorie da venerdì a martedì

Mascherine obbligatorie all'aperto da venerdì a martedì prossimi in tutti i centri abitati del Piemonte (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu