Sab. Mag 30th, 2020

LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Maggio dei libri. In un tappeto d’acqua di Anna Cardamone

2 min read
Maggio dei libri. In un tappeto d'acqua di Anna Cardamone

Maggio dei libri. In un tappeto d'acqua di Anna Cardamone


In un tappeto d’acqua, storie di ago, filo, poesia e amicizia (inCalabria Edizioni) sarà presentato a Lamezia Terme martedì 15 maggio, alle ore 17, nella Sala affrescata di Palazzo Nicotera, nell’ambito del «Maggio dei Libri».

In un tappeto d’acqua, storie di ago, filo, poesia e amicizia di Anna Cardamone, è un libro davvero particolare.
Sono storie di ago e filo, di tele e di punti ricamati con sapienza e intrecciati in un «tappeto d’acqua», emozioni che però diventano concrete e in cui ritroviamo noi stessi.

Il filo unisce nel racconto gli affetti più cari, i tanti amici e amiche dell’autrice, personaggi storici e letterari e figure fantastiche, tutto ciò che ha lasciato un segno e che Anna ha reso tangibili nelle sue opere ricamate a punto croce.

E’ così che fiori, angeli custodi, damine e girasoli ma anche Marilyn, Emily Dickinson e Marie Curie, e poi fate, farfalle e gnomini,  accompagnati da versi e testi significativi, diventano palpabili, vivi e incredibilmente concreti…

L’autrice ci prende per mano per accompagnarci nel suo mondo fantastico e reale insieme e ci invita a farne parte, spiegando anche l’affascinante storia del ricamo nei secoli e la tecnica del punto croce.

Anna Cardamone, laureata in Scienze biologiche e specializzata in Patologia generale all’Università «La Sapienza» di Roma, è titolare della cattedra di matematica e scienze presso il Cpia di Catanzaro, sede associata di Lamezia Terme.

Ha maturato una lunga esperienza nell’insegnamento per gli adulti, è impegnata nel sociale, ama la letteratura e l’arte ed ha fondato nel 2011 l’Associazione culturale «Altrove», della quale è l’attuale presidente.

Converseranno con l’autrice la giornalista Maria Scaramuzzino e il professore Giuseppe Villella.

A leggere dei brani del volume saranno Alfa Balde Amadou, Mamadou Kaba, Osamuyi Jacob e Julia Galaktionova, alunni della professoressa Cardamone.