LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Maltratta convivente davanti figli minori, uno chiama il 112

1 min read
carabinieri rosarno

Carabinieri già tenevano sotto controllo l’uomo

ROSARNO. Maltrattava la convivente anche davanti ai figli. Un comportamento cui hanno posto fine i carabinieri della Tenenza di Rosarno che, dopo la denuncia della donna e la telefonata al 112 di uno dei ragazzi, hanno arrestato un 34enne con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.
L’arresto è scattato al termine di un apposito servizio di osservazione, controllo e pedinamento, attuato dai militari che hanno tenuto sotto controllo, a debita distanza, nel corso di un litigio avvenuto all’interno della loro auto. Al termine del dissidio e una volta che la coppia è tornata a casa, è giunta al 112 un’ulteriore richiesta di aiuto per la donna, inviata da uno dei figli minorenni della vittima con il cellulare a sua disposizione. A quel punto, i carabinieri sono entrati nell’appartamento prendendo atto dell’ennesimo litigio e del palese stato d’agitazione dell’uomo.
Alla vista dei carabinieri, il 34enne non ha accennato a tranquillizzarsi mantenendo un atteggiamento concitato. L’uomo è stato poi posto ai domiciliari in un’altra abitazione. (ANSA)