LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Mariachiara, morire a 21 anni in sala operatoria

1 min read
mariachiara mete

 Aveva 21 anni e si era ricoverata per fare una rinoplastica, un intervento al naso considerato di routine. Ma durante l’operazione chirurgica sono sopravvenute delle complicazioni e poi il coma.

Una situazione gravissima degenerata purtroppo nell’epilogo più tragico: il cuore ha smesso di battere. È la cronaca terribile delle ultime ore di vita di Mariachiara Mete, la giovane ventunenne lametina che si era ricoverata in una clinica di Formia appunto per sottoporsi alla rinoplastica. Le complicazioni sopraggiunte durante l’intervento hanno indotto i medici a trasferirla all’ospedale “Santa Maria Goretti” di Latina, ma le cure dei sanitari non hanno dato l’effetto sperato e Mariachiara non si è più risvegliata. Il profilo Facebook della ragazza è inondato di messaggi d’affetto da parte di amici e familiari che piangono la perdita di una persona solare, generosa, sempre pronta a tendere la mano all’altro. Ancora una volta la comunità lametina è sconvolta da una tragedia immane: la morte ingiusta e incomprensibile di una giovane che non è più uscita viva dalla sala operatoria, dove era entrata per un intervento considerato estremamente facile, quasi banale. Sicuramente sarà aperta un’inchiesta sul caso, intanto familiari e amici sono sprofondati in un dolore indicibile e inconsolabile.