LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Marketing, cultura e tendenze nelle “Visioni turistiche” di Debora Calomino

3 min read

In tutti gli store online è disponibile Visioni Turistiche, esordio della giornalista calabrese Debora Calomino

Una serie di riflessioni, tutte legate ad argomenti su turismo e marketing territoriale, nel saggio Visioni Turistiche (Maurfix editore) della giornalista, originaria di San Lucido, Debora Calomino. Un testo frutto di continuo studio e ricerca su un fatto sociale che come tale va colto e analizzato, per comprendere le ricadute che il turismo ha sulla società attuale.

Nel suo esordio e-book, la giornalista affronta un tema oggi più che mai considerato importante per le politiche di valorizzazione territoriale. Un libro che va oltre i professionisti del settore e si rivolge a chiunque sia incuriosito dall’argomento.

Abbiamo incontrato Debora Calomino per porle alcune domande

Da dove è partita la decisione di mettere insieme una serie di scritti rappresentativi sul tema del turismo e del marketing territoriale? E quanto è importante che il saggio non sia per i soli addetti ai lavori?

Negli anni ho cercato di trattare temi non scontati relativi al turismo. Mi hanno sempre incuriosito forme di turismo diverse rispetto a quelle classiche. I territori sono a livello globale una fucina di risorse che non vengono valorizzate al meglio. In Visioni Turistiche cerco di rispondere alle curiosità che anche la gente comune può avere riguardo questo argomento.

E-book Visioni Turistiche

Il mondo del turismo è così vasto che mi piaceva l’idea di raccontare con semplicità cosa spinge la gente a intraprendere un viaggio. Leggendo questo breve saggio chi si occupa di turismo può trovare qualche spunto per differenziare la sua offerta, chi non è del settore può rispecchiarsi nelle figure di viaggiatore di cui parlo, perché alla fine il turismo lo pratichiamo tutti, quindi ci riguarda da vicino.

Perché, soprattutto qui in Calabria, il turismo pare essere un tema così spesso dibattuto e a volte addirittura divisivo?

In Calabria abbiamo moltissime risorse non solo ambientali, culturali, gastronomiche, ma umane, che potrebbero rendere il turismo la principale attività economica del territorio. Spesso manca una visione d’insieme, una strategia che permetta di puntare sul turismo tutto l’anno.

Sembra retorica (tralasciando l’eccezionale condizione attuale legata alla pandemia mondiale), ma non si può pensare di essere una regione a vocazione turistica lavorando si e no due mesi l’anno.

Quali punti forti ha e su quali dovrebbe puntare la Calabria per incentivare il turismo? Estivo e non.

La Calabria come si dice sempre ha tutto, il problema è che lo diciamo ma non ci crediamo fino in fondo. Mare, montagna, natura, cultura, archeologia, paesaggi e chi più ne ha, più ne metta. Ci sono tante belle iniziative che meritano visibilità, tanti giovani e meno giovani che hanno dato vita a splendide realtà imprenditoriali che danno lustro alla nostra terra. Credo che il segreto sia puntare sulle risorse umane e sulle competenze specifiche.

Come ripensare il turismo e il marketing territoriale in tempo, e post, Covid-19?

La situazione attuale è molto difficile. Per la stagione estiva in corso si cerca di salvare il salvabile, anche se i danni sono innumerevoli, sia a livello economico, sia a livello sociale. Una volta che ci sarà una cura e magari anche un vaccino per il Covid-19, la gente avrà voglia di viaggiare e scoprire nuovi posti. Sarà allora che dovremo essere già pronti per accogliere al meglio i viaggiatori. Forse tutto questo è servito per capire l’importanza delle cose che di solito diamo per scontate, tra cui purtroppo c’è pure il turismo.

Per saperne di più sull’autrice

L’autrice Debora Calomino

Debora Calomino, giornalista pubblicista e blogger, si occupa prevalentemente di turismo e marketing territoriale. Laureata in Scienze del Turismo e Valorizzazione dei sistemi turistico culturali all’Università della Calabria, ha conseguito inoltre un master in editoria e comunicazione.

È cultore della materia (Marketing Turistico e Territoriale) nell’Ateneo calabrese; qui tiene anche seminari agli studenti dell’università e realizza ricerche sul turismo pubblicate su autorevoli riviste di settore.

Scrive dal 2014 sul magazine on line Marketing del Territorio. Impegnata nella promozione del territorio grazie alle due associazioni che ha fondato (Onda d’Urto San Lucido e ScopriLaCalabria), collabora con il bimestrale That’s Italia, per il quale realizza reportage dedicati a luoghi di interesse culturale e turistico in Calabria.

Nel settembre 2018 ha vinto il Premio giornalistico internazionale Terre di Calabria, nella sezione Turismo, Ambiente e Cultura. Collabora con i settimanali Confidenze, edito da Mondadori e con TuStyle, Stile Italia Edizioni.