LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Mascaro: il Festival del coraggio, il trionfo di Lamezia

2 min read
calabria fest

Questa la riflessione a caldo del Calabria Fest da parte del sindaco di Lamezia Terme, avv. Paolo Mascaro sulla sua pagina social

Ecco le sue parole a conclusione della kermesse:

Il Calabria Fest 2020 consegna oramai agli archivi 3 serate emozionanti e stupende che hanno vivacizzato un’estate lametina ricca di eventi e con tante presenze.
Vi era bisogno di infinito coraggio per organizzare in epoca quale quella attuale un Festival così importante e così prestigioso nel mentre in tante Città di Italia si annullano e si rinviano le manifestazioni musicali e culturali.
Giusy e Ruggero hanno avuto coraggio e sono stati giustamente premiati da un uragano di passioni ed emozioni.
Restano nella mente 3 spettacoli di pregevole musica, 3 serate di spazi e locali positivamente frequentati, 4 giorni di una Lamezia viva e vitale; si diffonde in tanti l’immagine di una Lamezia bella ed ospitale, con musei e luoghi di cultura aperti anche in orari straordinari.
Ogni evento, però, merita una costruttiva riflessione in ordine ai tanti che hanno specchiato in questi giorni la loro immagine nel ruscello dell’invidia e del disfattismo, di un ruscello che, però, isola e deprime chi in esso si riflette.
Lamezia non può crescere pensando ancora agli interessi di parte, Lamezia non può crescere continuando a sfornare vuoti e vacui comunicati privi di senso e di logica, capaci di far inorridire ogni mente pensante e di gettare nel baratro di troglodita arretratezza gli stessi estensori, Lamezia non può rinunciare ad essere Città.
Solo con passione e condivisione di idee e progetti, solo tralasciando meschinità ed invidie, Lamezia potrà vincere la sua battaglia.
Uniti, possiamo ancora trascorrere serate di cultura e crescita riempiendo alberghi e strade, locali e musei; uniti e senza inutili polemiche, daremo un futuro ai nostri figli.
Noi in ogni caso continueremo a lavorare nell’interesse esclusivo di Lamezia; noi in ogni caso continueremo a lavorare unicamente per amore di Lamezia.

Orgogliosi di avere ospitato il festival del coraggio