LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Pino Masciari: Grandi sfide aspettano gli amministratori della Calabria: l’acqua

2 min read

Pino Masciari sui problemi legati all’erogazione dell’acqua in Calabria

Comunicato stampa
E’ acqua passata… no, sprecata!
Sapevate che in Calabria la rete idrica perde quasi la metà dell’acqua che eroga? Il 45%! E c’è di più… spiega Cataldo Calabretta, commissario liquidatore della Sorical, società mista con prevalenza di capitale pubblico regionale a cui è stata affidata la gestione degli schemi idrici regionali: “In Calabria vengono messi in rete ogni anno circa 400
milioni di metri cubi di acqua. Ma solo il 20% viene incassata. C’è una percentuale di oltre il 60% di morosità dei cittadini, che in alcune città arriva al 90%”.
E aggiunge: “In Calabria c’è una quantità impressionante allacci abusivi: abitazioni che hanno acqua e non pagano. Quindi dal punto di vista statistico quell’acqua si perde”. Quali sono i provvedimenti che i candidati alla Presidenza della Regione Calabria intendono prendere su questo argomento? Che programmi avete? Non si tratta solo di “acqua pubblica”, qui parliamo di sprechi. Metto a disposizione i miei social e il mio sito web per pubblicare le risposte…

Giusto per infierire un po’, la Calabria non è un caso isolato in Italia. Nel nostro paese si spreca il 42% dell’acqua erogata (alcuni parlano di un secco 50%). Significa che per ogni litro di acqua utilizzato c’è un ulteriore litro, o poco meno, che viene sprecato a causa delle reti di distribuzione. Reti che avrebbero bisogno di manutenzione e investimenti per l’ammodernamento. Ammodernamento che potrebbe arrivare con il Recovery Plan che contiene
al suo interno tutta una serie di investimenti per migliorare le reti idriche in Italia, specialmente al sud.
L’acqua è la nostra fonte di vita e non dobbiamo mai darla per scontata!