LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Mastroianni (PD) mozione per salvaguardia e valorizzazione del Castello Normanno-Svevo

2 min read

Castello Normanno Svevo di Lamezia Terme

Errore, nessun ID annuncio impostato! Controlla la tua sintassi!

Il testo della mozione consiliare

Castello Normanno Svevo di Lamezia Terme

Lamezia TermeNicola Mastroianni, Consigliere comunale del Partito Democratico, ha presentato una mozione consiliare per la salvaguardia e la valorizzazione del Castello Normanno-Svevo.

Nella proposta al Consiglio Comunale si legge che “Il Castello Normanno-Svevo, oltre ad essere il simbolo di Nicastro, ha notoriamente esercitato un’attrattiva culturale e identitaria particolare per la comunità lametina e per i turisti che fanno metà nella Città di Lamezia Terme.
Il Castello sorge sul colle di San Teodoro, dominando la cittadina di Nicastro; ha origini antichissime, venne eretto intorno al IX° secolo per volere dei Bizantini che oltre alla fortezza iniziarono ad avviare la costruzione del borgo di Nicastro, come struttura di difesa per la piana di Sant’Eufemia dagli incursori.
Nell’anno 1992 il Comune di Lamezia Terme ha beneficiato di un finanziamento comunitario (Fondi F.E.R.S. della C.E.E.) pari a e 2.250.000 finalizzato al restauro e alla valorizzazione della Fortezza su progetto generale redatto dall’Arch. Domenico Massimo.
In diversi periodi dell’anno e fino a qualche tempo addietro, grazie alla collaborazione attiva dei volontari residenti e in virtù della convenzione tra il Comune e l’Associazione culturale Pietro Ardito, all’interno del Castello Normanno-Svevo di Lamezia Terme si sono tenuti eventi che hanno attirato una partecipazione sempre più attiva, come i cineforum d’estate e il presepe vivente che nel corso degli anni è stato allestito nel Castello e per le vie del borgo ai suoi piedi.
Negli ultimi tempi però questo raro pezzo di storia gloriosa appartenente alla cittadina lametina verte in un generale stato di incuria e degrado a causa di carenze manutentive che lo hanno reso inspiegabilmente inaccessibile al pubblico.
Considerata, pertanto, l’importanza dell’uso pubblico del Castello Normanno-Svevo di Lamezia Terme per le finalità sociali, culturali, formative e turistiche richiamate, il Consiglio Comunale impegna il sindaco e la giunta municipale:
– ad intraprendere ogni iniziativa utile, di concerto con i volontari dell’Associazione culturale Pietro Ardito, affinché il Castello Normanno-Svevo, data l’unicità storico-culturale, possa mantenere la necessaria accessibilità e fruibilità pubblica;
– a mettere in atto interventi ed azioni di sensibilizzazione finalizzate a valorizzare e a far conoscere il complesso anche mediante l’organizzazione, in tale sede, di iniziative ed eventi d’interesse pubblico”.

Click to Hide Advanced Floating Content