La Conad Lamezia cede alla Medea Macerata, mercoledi gara3

In Sport On
- Updated
La Conad Lamezia cede a Macerata, mercoledi gara3

A tre giorni di distanza si replica la sfida tra Macerata e Lamezia, che si chiude con il medesimo risultato della gara d’andata 3-1.

Si prolunga quindi la serie e servirà  gara 3, mercoledì sera alle 21 a Pianopoli, per decretare chi giocherà la finale per la promozione in serie A2.
Dopo la botta alla testa rimediata in gara1, la paura e i controlli in ospedale, Miscio torna regolarmente in campo e ricompone l’assetto iniziale che aveva cominciato anche la sfida di Pianopoli, Scuffia è il posto 2, Alex e Michael Molinari al centro, Casoli e Di Meo bande, Gabbanelli liberi, tra i giallorossi una sola novità rispetto a gara1, in banda giocano Bruno e Garofalo (Del Campo parte dalla panchina) Gerosa-Specha la diagonale principale, Alborghetti-Turano al centro, Zito libero.

Ottimo l’avvio di gara di Spescha e compagni, capaci di portarsi subito avanti di 4 (1-5). Gira tutto a dovere tra le fila giallorosse, funziona tutto sommato bene la ricezione, è ottima la distribuzione del gioco di Gerosa che permette ai suoi attaccanti di punire la difesa di casa in maniera puntuale e incisiva, c’è anche grande concentrazione a muro e in difesa.

Il vantaggio aumenta fino al 14-19. Il tentativo di recupero dei padroni di casa porta Casoli e compagni a trovare il pareggio sul 21-21. Poi il turno in battuta di Garofalo ristabilisce le distanze (arriva anche un ace per il numero 7) e Alborghetti chiude con un primo tempo 22-25.

Dopo esser partita bene anche nel secondo set (1-3) la Conad va per la prima volta sotto 6-4 dopo un paio di ingenuità e un po’ di confusione anche da parte delle due direttrici di gara. Non manca però la voglia di recuperare e ricucito lo strappo i giallorossi compiono il sorpasso sul 10-11 e allungano 14-16.

Un attacco di Alborghetti
Un attacco di Alborghetti

Il turno in servizio di Di Meo , sul 16-18 fa però la differenza e Macerata piazza un break di 4 punti consecutivi fino al 20-18. Un errore in battuta di Polignino regala a Macerata ben 3 palle set (21-24). La Conad riesce ad annullarle tutte 3 tre, l’ultima con un ace del capitano e sempre con il capitano compie il nuovo sorpasso 24-25.

Fallita però l’occasione per portarsi sullo 0-2 la Medea è brava a ritrovare il vantaggio e questa volta a chiudere con un muro di Medei sull’attacco da seconda linea di Spescha (27-25).

Nel segno dell’equilibrio l’avvio di terzo parziale (6-6).  Il primo break lo trovano i padroni di casa con astuzia e mestiere (8-6). La Conad prova a recuperare ma due aces consecutivi di Scuffia riportano sul +3 i padroni di casa (11-8).

Dopo un primo set sotto tono, Macerata ha definitivamente trovato il ritmo partita, ma in partita c’è anche la Conad che torna sotto e pareggia i conti sul 16-16.

Conad in battuta
Conad in battuta

Un errore in attacco di Garofalo, una ricostruzione sbagliata a cominciare dalla ricezione di Del Campo e ancora un errore in attacco, questa volta di Spescha, regalano 4 palle set a Macerata che chiude subito con Di Meo 25-20.

Storditi da un finale di terzo set da dimenticare i giallorossi partono male anche nel quarto con Scuffia che fa ancora la voce grossa al servizio e troppi errori gratuiti della Conad (5-2). Macerata gira meglio in questa fase, difende e attacca al meglio ogni pallone, mentre i lametini non riescono più a mettere a terra un pallone né a difendere.

Il vantaggio dei padroni di casa aumenta fino al 15-8. Tra i giallorossi predomina lo sconforto e la confusione e Macerata prende il largo 22-13. Sul 24-14 sono addirittura 10 le palle match per i padroni di casa. Di Meo spedisce fuori la prima, ma Scuffia mette a terra la seconda e il set si chiude 25-15.

Medea Montalbano Macerata-Conad Lamezia  3-1 (22-25, 27-25, 25-20, 25-15)

Medea Montalbano Macerata: Miscio 1, Scuffia 22, Molinari A. 7, Molinari M. 2, Di Meo 17, Casoli 18, Gabbanelli lib., Bussolari , Thiaw , Medei 4, Troiani. Non entrati: Benedetti,Valenti, Furiassi

Allenatore: Adrian Pablo Pasquali

Conad Lamezia: Gerosa, Spescha 21, Alborghetti  13, Turano 3, Garofalo 14, Bruno 11, Zito lib., Alfieri, Del Campo 1, Polignino, Gaetano. Non entrati: Sarpong, Chirumbolo lib.

Allenatore: Vincenzo Nacci

Arbitri: Beatrice Cruccolini di Perugia Dalila Villano di Terni

Durata set: 27’-35’-28’-26’

Articoli Correlati

Pino D'Ippolito

D’Ippolito (M5S): i commissari riportino a norma di legge il corrispettivo al Mater Domini

Al contrario di quanto emerge da titolazioni suggestive di articoli giornalistici con il condizionale e senza virgolettati, sono sicuro

Read More...

Vacantiandu presenta “Il mare in montagna” del Laboratorio Rosarno ‘76

Venerdì 22 febbraio 2019, ore 20.45, al Teatro Comunale di Catanzaro nuovo appuntamento con la rassegna teatrale Vacantiandu, direzione

Read More...

Lamezia, progetto Ambi: il quartiere Bella pronto per il Carnevale

LAMEZIA. Il baratto sociale, avviato grazie al progetto Ambi continua l´azione sociale della Comunità Progetto Sud sul territorio di Lamezia Terme, nel quartiere

Read More...

Mobile Sliding Menu