Meteo: ultima ondata di caldo con punte di 34-35° e mari molto caldi

In Attualità, Ultime notizie On
- Updated
caldo e afa al sud-LameziaTermeit

Ha inizio da oggi una settimana che si preannuncia di caldo intenso

Da tempo ormai i meteorologi sono stati chiari: questa sarà l’ultima effettiva ondata di caldo intenso di questa estate 2018. Ne saggieremo gli effetti a partire dalla giornata di oggi e per buona parte della settimana, con il persistere dell’alta pressione su tutta Italia.

Sarà il caldo afoso a dominare con l’anticiclone africano che continua a spingere aria rovente dal Nord Africa. Correnti decisamente roventi che, attraversando il Mar Mediterraneo, si caricano di umidità prima di raggiungere le nostre regioni. I valori termici previsti saranno di 35-36°C al Centro-Nord accompagnati da un alto tasso di umidità; 33-34°C al Sud con temperature minime elevate anche lungo le coste dove mari sempre più caldi durante la notte rilasciano il calore accumulato durante la giornata.

Proprio in questi giorni molti bagnanti calabresi hanno avuto modo di constatare, tra sabato e domenica, mari piuttosto calmi, cristallini ma soprattutto particolarmente caldi. Tali da rendere ancora più piacevoli le giornate estive passate sulla spiaggia, tra un bagno in mare e uno di sole. L’afa naturalmente continuerà ad essere una costante da Nord a Sud.

caldo e instabilità-LameziaTermeit

Temporali interesseranno principalmente i rilievi alpini e l’Appennino centro-meridionale; altrove il tempo si manterrà sempre piuttosto soleggiato e molto caldo. Per gli esperti, però, attenzione nelle prossime ore a possibili grandinate e a fenomeni temporaleschi a tratti piuttosto intensi su alcune regioni.

Il rischio grandine sarà piuttosto marcato al Nord nel corso delle ore pomeridiane, soprattutto sui rilievi alpini, Piemonte e Lombardia; da segnalare la possibilità di fenomeni grandinigeni su Lazio e Campania.

Rischio grandine anche sulla Sicilia, sempre durante le ore pomeridiane, così come in altre zone di

  1. Basilicata;
  2. Calabria;
  3. Sardegna occidentale.

Una ulteriore svolta più fresca e maggiormente instabile potrebbe non essere così lontana: da venerdì 10 in poi potrebbe infatti verificarsi un progressivo cedimento dell’alta pressione a partire dalle regioni centro-settentrionali, con instabilità a carattere temporalesco via via più frequente a causa di una perturbazione atlantica che potrebbe portare anche un calo delle temperature massime di 6-7°C da Nord a Sud. Insomma la nostra tanto attesa estate potrebbe ormai avere i giorni contati

Cosa ci aspetta a Ferragosto?

Mentre al Sud il tempo sarà prevalentemente soleggiato e asciutto con temperature piuttosto elevate, a causa della costante presenza dell’anticiclone, forti piogge e temporali con grandine potrebbero interessare gran parte delle regioni settentrionali e centrali.

I meteorologi parlano infatti di un progressivo cedimento del muro anticiclonico intorno al 12 Agosto, in un crescendo di instabilità che nei giorni successivi andrebbe a condizionare, soprattutto al Nord-Centro, la giornata di Ferragosto. 

V.D.

Articoli Correlati

giuseppe conte

Conte: “Il consiglio dei ministri a Reggio Calabria è atto operativo”

"Come avevo anticipato qualche giorno fa domani il Consiglio dei ministri si riunirà a Reggio Calabria. (altro…)

Read More...

Concorso dirigenti scolastici, 271 candidati presentano esposto alla Procura

Duecentosettantuno candidati al “Corso-concorso nazionale, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento di dirigenti scolastici presso le istituzioni scolastiche

Read More...

Reggio Calabria, due auto distrutte dalle fiamme in pieno centro

REGGIO CALABRIA. Sono in corso di accertamento le cause dell'incendio che nel primo pomeriggio di oggi, a Reggio Calabria,

Read More...

Mobile Sliding Menu