LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Ministro Centinaio: “Tornerò per dare le risposte che l’agricoltura calabrese merita”

2 min read
Errore, nessun ID annuncio impostato! Controlla la tua sintassi!

LAMEZIA. “Da italiano non voglio vivere in un paese dove ci sono schiavi. In Italia c’è la legge sul caporalato e va rispettata. Dello sfruttamento dei lavoratori agricoli ci si interessa solo quando avviene qualche misfatto o qualche tragedia; noi intendiamo occuparcene tutto l’anno”.

Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio ( Lega) nel corso della sua visita a Lamezia, prima tappa della sua giornata tutta calabrese. Ad affiancare l’esponente di governo il deputato calabrese Domenico Furgiuele che è anche coordinatore regionale della Lega. Il ministro ha parlato del ruolo dell’Agea, l’agenzia per le erogazioni in agricoltura, ribadendo di aver creato una commissione di tecnici specializzati per capire se “Agea è in grado di dare risposte adeguate agli agricoltori italiani. Lo Stato è bravo ad esigere puntualmente il pagamento delle tasse – ha commentato Centinaio –ma poi non paga quanto dovuto”.

A questo proposito il ministro ha detto di “aver iniziato a pagare gli agricoltori che attendono contributi dal 2015”. Il rappresentante dell’esecutivo nazionale ha assicurato che tornerà presto in Calabria “una regione che nel turismo e nell’agricoltura trova i motivi fondanti del suo sviluppo, la sua essenza. L’agricoltura deve essere trainante, deve costituire un motore propulsore. Chi opererà per far crescere il comparto sarà premiato. Saranno valorizzati gli imprenditori che sapranno fare business”.

Per Furgiuele “la prima visita in Calabria del ministro Centinaio è un fatto di grande rilevanza istituzionale”. Per il deputato lametino “è arrivato il momento di costruire un rapporto stabile e concreto tra l’istituzione ministeriale e i soggetti attivi di un settore come quello agricolo che è nevralgico per il rilancio dell’economia”. Burocrazia zero, incentivi, sostegno all’imprenditoria giovanile, questi i punti cardine delle nuove politiche agricole che la Lega col suo ministro porterà avanti per ridare linfa vitale a tutto il comparto. Nel tour calabrese il ministro e il deputato hanno incontrato i rappresentanti di categoria e anche titolari di aziende e imprese agricole.

m.s.

Click to Hide Advanced Floating Content