LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

MMA. Fight Club Lamezia Terme protagonista a Napoli

2 min read
MMA. Fight Club Lamezia Terme protagonista a Napoli

MMA. Fight Club Lamezia Terme protagonista a Napoli

Si è concluso con 4 ori e 2 argenti l’evento napoletano di MMA ‘Souls in the cage’ per il Fight Club Lamezia Terme.

Gli atleti lametini, guidati dal coach Daniele Miceli e dal preparatore atletico Francesco Viterbo e sospinti dai sempre presenti tifosi e dai rispettivi genitori trovano un altissimo livello tecnico degli atleti campani ma riescono comunque ad imporsi per salire sui primi gradini del podio.

Marco Tornese (serie b 70 kg) regola entrambi gli (ottimi) avversari, i match finiscono tutti e due per sottomissione. L’atleta lametino ottiene così il primo posto del podio.

Luca Tornese (serie C 93 kg) si impone sin da subito con delle fasi di kick boxing sferrando dei low kick che fanno così capire chi comanda al suo avversario il quale cerca la proiezione a terra finendo però per essere proiettato dall’atleta lametino che tempestivamente chiude il match con una sottomissione (rear nake choke). Luca conquista la medaglia d’oro e passa in serie B.

Salvatore De Luca (serie C 66 kg) vince 3 match consecutivi per sottomissione. Nel primo match controlla egregiamente il suo avversario in piedi, poi lo porta a terra e chiude subito il match nel primo minuto; stessa situazione nel secondo match ma con uno scambio leggermente più duraturo in piedi, di grande impatto che si chiude con una scarica tremenda di colpi che ferisce l’avversario sul volto, poi lo porta a terra e lo sottomette allo stesso modo del precedente.
Terzo match più combattuto sia nella fase in piedi, con uno scambio di colpi brevi subito trasformato in lotta libera, il nostro atleta domina la posizione e sottomette l’avversario con una “americana”. De Luca si aggiudica il primo posto nella sua categoria.

Serafino Piacente (cadetti 63 kg)
Si impone da subito nelle fase in piedi, decide poi comunque di portare a terra l’avversario riuscendolo a dominare e vincendo il match ai punti.

Meno fortunati i match per Valentino Izzo (esordienti 59 kg) e Francesco Ruberto (serie d 63 kg) che di fronte ad avversari notevolmente più esperti perdono il match ai punti pur avendo dato prova di grande grinta e coraggio.