LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Molinaro (Lega): M5S, PD e LEU non trovano l’accordo su come spartirsi la sanità calabrese

2 min read
Pietro Molinaro

Molinaro: meglio il sorteggio in diretta streaming tra gli idonei selezionati dal Ministero

Comunicato Stampa

“Il Governo non rinuncia alla nomina del Commissario per la sanità calabrese: M5S, PD e LEU vogliono accaparrarsi spazi di potere, incuranti delle conseguenze per i calabresi. Altro che curare la sanità calabrese, i signori al Governo hanno altro a cui pensare! I partiti di Governo stanno dimostrando tutta la loro voracità nel contendersi il loro saccheggio della sanità calabrese”.

Questo quanto dichiara il Consigliere Regionale della Lega Pietro Molinaro che aggiunge: così non si può andare avanti.

La Calabria non può essere più mortificata e ridicolizzata, con conseguenze ogni giorno più gravi sul sistema sanitario regionale. Visto che il Governo non accetta di recedere dal commissariamento della sanità che era stato richiesto dalla Presidente Santelli, con la famosa lettera del 23 settembre u.s..

Visto che il Governo non si è degnato nemmeno di dare una risposta alla lettera lettera. Visto che il Governo ci obbliga al commissariamento, propongo al Consiglio dei ministri di procedere con il sorteggio, in diretta streaming, del nuovo commissario attingendo all’elenco degli idonei ad essere nominati direttori generali nelle aziende sanitarie italiane, ai sensi del Decreto Legislativo 171/2016. Si tratta di un elenco ufficiale di idonei selezionati dal Ministero della Salute.

Questo requisito – spiega – si applica in tutte le regioni italiane, chiedo che si applichi anche in Calabria e si metta fine a questa vicenda incredibile. Il sorteggio tra idonei all’incarico sostiene Molinaro – è un metodo trasparente, che assicura professionalità e competenza. E soprattutto è un metodo rapido.

Si proceda velocemente – conclude – almeno avremo un Commissario che si preoccupa di ristabilire la catena di comando nella sanità calabrese

Pietro Molinaro