‘Ndrangheta, sequestrati beni per 150mila euro a pregiudicato

In Cronaca On
- Updated
GdF Reggio Calabria - LameziaTerme.it

L’uomo sarebbe vicino al clan Piromalli-Molè

Comunicato stampa:

Reggio Calabria – I Finanzieri del Gruppo di Gioia Tauro, su disposizione del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palmi – dr. Ottavio Sferlazza, hanno eseguito un decreto di sequestro “preventivo”, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari nei confronti di un pregiudicato del luogo, gravato da una sentenza di condanna passata in giudicato per reati in materia di stupefacenti. Il soggetto, a suo tempo, fu coinvolto nell’operazione “Asmara” unitamente ad altre persone ritenute vicine al clan Piromalli-Molè.

Il provvedimento giunge a seguito di indagini patrimoniali, svolte dai militari nei confronti del pregiudicato e del suo nucleo familiare, dalle quali era emersa una netta sproporzione tra il tenore di vita e le ricchezze accumulate.
In particolare, l’analisi accurata delle movimentazioni bancarie e postali, nonché delle possidenze immobiliari, ha evidenziato che il Genova ha dichiarato, nei diversi anni, entrate reddituali le quali non giustificavano le disponibilità economiche e finanziarie a lui riconducibili, motivo per cui è stato ipotizzato che tali ricchezze fossero, in realtà, il frutto del reimpiego di risorse accumulate illecitamente, ipotesi accolta dal Tribunale di Palmi con l’emissione del provvedimento ablativo.
A conclusione dell’operazione di servizio sono stati posti sotto sequestro, ai fini della successiva confisca, valori per oltre 150 mila Euro.

Ancora una volta le indagini patrimoniali si sono rivelate uno strumento efficacissimo nella lotta alla criminalità, contesto dove la Guardia di Finanza opera con costanza al fine di contrastare fenomeni illeciti.

Articoli Correlati

carrello spesa

Coronavirus. Buoni spesa Governo: a Lamezia quasi 620 mila euro

Il governo, come annunciato dal premier Conte sabato 28 marzo, ha stanziato 400 milioni di euro in buoni spesa per

Read More...
Pope Francis delivers an extraordinary "Urbi et Orbi" (to the city and the world) blessing - normally given only at Christmas and Easter - from an empty St. Peter's Square, as a response to the global coronavirus disease (COVID-19) pandemic, at the Vatican, March 27, 2020. ANSA/ REUTERS/ YARA NARDI/ POOL

Una pioggia di salute

Chissà se la futura pioggia dei prossimi giorni avrà lo stesso effetto purificatore delle pagine manzoniane (altro…)

Read More...
ospedale lamezia

Co.Ma.Ci Srl e Rotary Club del Reventino: donate tute protettive a operatori sanitari lametini

In un momento di così grande emergenza, legata alla diffusione del Coronavirus, che sta mettendo letteralmente in ginocchio il

Read More...

Mobile Sliding Menu