LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Vibo Valentia. Omicidio Maria Chindamo, annullato arresto

1 min read
Maria Chindamo

Maria Chindamo, la donna scomparsa

Era accusato di concorso in omicidio. Legali: lavoro non facile

Ascone, che dinanzi al Tribunale del Riesame è stato difeso dagli avvocati Francesco Sabatino e Salvatore Staiano, era stato arrestato con l’accusa di concorso nell’omicidio di Maria Chindamo, l’imprenditrice di Laureana di Borrello scomparsa il 6 maggio 2016 a Limbadi.
In particolare secondo la Procura, l’indagato avrebbe, in concorso, con altri agevolato l’omicidio manomettendo il sistema di video-sorveglianza di località Montalto in modo da rendere agevole l’opera dei sicari.
Le motivazioni della decisione del Riesame non sono ancora note.