I 18 anni di Ospedale Allegro: la festa di chi lavora a tutela dei minori

In Attualità On

Ospedale Allegro festeggia i suoi primi 18 anni al servizio dei diritti dei minori

CATANZARO. L’associazione Tribunale per la difesa dei diritti del minore ha festeggiato i 18 anni del progetto Ospedale Allegro, per l’occasione si è tenuta una cena di gala lo scorso venerdì a Le Querce Country Restaurant di Sarrottino. I numerosi partecipanti all’evento sono stati accolti da un ringraziamento speciale da parte dell’associazione: “Grazie perché… stasera hai acceso un sorriso!”.

Tema della serata: festeggiare i traguardi raggiunti dal progetto Ospedale Allegro nei 18 anni di attività svolte nelle corsie pediatriche dell’Azienda Pugliese Ciaccio, e, tracciare, grazie alla raccolta fondi, nuovi obiettivi per il futuro: continuare a garantire il servizio di volontariato con il supporto di figure specializzate e la creazione di una saletta diagnostica a misura di bambino dove lo stesso si potrà preparare ai vari interventi sanitari riducendo le sue “paure”.

Una serata di testimonianze dell’associazione che per l’occasione ha anche ufficialmente presentato, con Francesco Talarico partecipante nel doppio ruolo di dirigente sanitario e membro  dell’ Associazione Medici Cattolici Italiani- partner, la rete a sostegno del bambino fragile una sinergia tra pubblico e privato.

Una serata ricca di emozioni  resa possibile dai numerosi  partecipanti (accanto a soci e amici dell’associazione  anche una numerosa e qualificata rappresentanza dell’Azienda  Ospedaliera Pugliese Ciaccio) e da tutti gli stakeholders che hanno sostenuto l’iniziativa: Comat, Gruppo Ruggiero, Autofamar srl, rmotori srl,  Club Rotary Tre colli,  Camera di Commercio di Catanzaro, Master 90, Valle Del Corace, Gioielleria Caccavari, Supermercato Tomaselli, Profumeria Senese, ,  Csv di Catanzaro, Catanzaro Informa che hanno così testimoniato  , in modo tangibile, di come la beneficenza si possa tramutare in azioni reali a sostegno dei nostri bambini.

Richiamandosi alla citazione di Dietrich Bonhoeffer che così afferma “Il senso morale di una società si misura su ciò che fa per i suoi bambini”, la presidente dell’associazione Tribunale per la difesa dei diritti del minore, Daniela Fulciniti, ha sottolineato quanto sia necessario prendere atto che per migliorare la qualità e le prospettive della loro vita e del loro futuro, la nostra città ha, e avrà, sempre maggiore bisogno del volontariato nelle sue diverse espressioni.

“Noi crediamo fermamente che solo lavorando insieme  e accanto alle istituzioni, riappropriandoci di quel senso di appartenenza civica, riusciremo a costruire un futuro migliore per i nostri bambini perché è “’in loro che oggi si costruisce  l’uomo di domani’”, ha affermato la Fulciniti.

La serata si è conclusa con la simpatica ed inimitabile comicità del noto cabarettista catanzarese Enzo Colacino.

Redazione

Articoli Correlati

Fare Critica Festival: il programma di giovedì 21 febbraio

Domani sarà la terza giornata di Fare Critica, il festival interamente dedicato alla critica teatrale e cinematografica (altro…)

Read More...
conad lamezia parla rigano-LameziaTermeit

Top Volley Lamezia alla ricerca del miracolo

Serve quasi un miracolo alla Conad Lamezia per evitare ormai l’ultimo posto in classifica nel girone bianco di serie

Read More...

Asp Catanzaro: nuovo progetto per migliorare servizi di relazione col pubblico

LAMEZIA. “Informare, accogliere, tutelare”, questo il nome del progetto promosso dall’Urp (Ufficio relazioni con il pubblico) dell’Asp di Catanzaro

Read More...

Mobile Sliding Menu