Paolo Verri illustra Matera 2019 all’inaugurazione dell’associazione culturale Nish

In Eventi&Cultura On

Pizzo (VV) – La presenza di un ospite dall’affermata levatura nel panorama culturale europeo come Paolo Verri, direttore generale di Matera 2019 Capitale europea della cultura, ha illuminato la “prima” della nuova associazione culturale Nish.

A fare gli onori di casa è stato Ivano Tuselli, presidente della neonata associazione napitina, che ha espresso la sua doppia felicità e per l’inaugurazione del cantiere di idee e possibilità Nish e per la preziosa presenza di una personalità come Paolo Verri.
Introdotto da Pino Zappalà, direttore di Extramuseum di Torino, Paolo Verri ha illustrato minuziosamente l’intero progetto di Matera 2019. Partendo da un brioso excursus del suo ricco background professionale, Verri, già direttore del Salone del Libro di Torino e da sempre impegnato nell’organizzazione di grandi eventi come ad esempio le Olimpiadi invernali di Torino 2006 ed Expo 2015, ha raccontato il percorso che ha portato Matera a essere designata Capitale europea della cultura per il 2019, ponendo l’accento sul vasto impegno profuso. «La cultura – dice il direttore – è un’occasione per sperare nel futuro e costruire nuove idee di cambiamento. Non è soltanto talento, ma soprattutto analisi, dedizione e sacrificio».

Parlando del progetto iniziato nel 2011, Paolo Verri ha descritto la rete di rapporti intessuti dalla città con il resto d’Europa, per rendere Matera non un punto di arrivo, ma un punto di partenza per lo sviluppo culturale del territorio. Da qui l’aggancio tra l’ampio progetto lucano e la realtà napitina, città ugualmente bellissime ma da valorizzare con il coinvolgimento attivo della popolazione, autentico patrimonio di un luogo. «Bisogna puntare sì sul turismo – prosegue Verri –, ma vedendo i turisti come cittadini temporanei che in un futuro potrebbero investire sul territorio».
Come ha spiegato Tuselli, la scelta di invitare Paolo Verri all’inaugurazione di questa nuova avventura non è stata causale, ma rientra nell’intento di ampliare la rete, principio cardine delle iniziative della novella associazione.
All’incontro, svolto presso la sede dell’associazione Nish, nel cuore del centro storico di Pizzo, erano presenti Antonio Viscomi, vicepresidente della Regione Calabria, e Cristina Mazzei, assessore alla cultura della città napitina.

Antonio Pagliuso
Foto Maria Pia Tucci (EventsPress)

Articoli Correlati

Lamezia. Incendio all'interno di un capannone nell'area ex Sir

Lamezia. Incendio all’interno di un capannone nell’area ex Sir

Un vasto incendio è divampato nel pomeriggio di oggi nel capannone della ditta Lamezia Eco Power nell'area ex Sir

Read More...
Volley. La Ferraro Lamezia disputerà il campionato di B1 femminile

Volley. La Ferraro Lamezia disputerà il campionato di B1 femminile

La Ferraro Lamezia disputerà il campionato di B1 femminile nella stagione agonistica 2018-19. (altro…)

Read More...
Ospedale Lamezia, comitato malati cronici: disastrosa la gestione del dg Perri

Ospedale Lamezia, comitato malati cronici: disastrosa la gestione del dg Perri

LAMEZIA. Il comitato Malati cronici stila un bilancio della gestione dell’ospedale “Giovanni Paolo II” durante la direzione generale del

Read More...

Mobile Sliding Menu