I Partigiani della Scuola Pubblica contrastano fortemente il processo di secessione

In Scuola On
Ficara- Tassone- Nocito- Cerra
container Lamezia Terme

Forze politiche, sindacali e sociali della Calabria si sono riunite in assemblea regionale, organizzata dai Partigiani della Scuola Pubblica a Lamezia Terme, per contrastare il processo di secessione che preannuncia una serie di conseguenze sciagurate nei confronti della Calabria

Sull’argomento hanno relazionato Lucio Ficara, giornalista della Tecnica della Scuola, Rocco Tassone per i Partigiani della Scuola Pubblica, il professore Walter Nocito, docente Unical di Diritto Pubblico e la professoressa Rosella Cerra dei Partigiani della Scuola Pubblica.  

Gravi le conseguenze del processo di secessione in quanto aggravano  in modo irreversibile il divario tra il Nord e il Sud d’Italia, ma in modo particolare vanno ad intaccare l’unità del Paese sul piano culturale, economico e sociale con rischiosi risvolti relativi all’unità politica e territoriale.

L’unione delle svariate forze della Calabria hanno tentato di promuovere una concreta azione per bloccare il processo della cosiddetta secessione dei ricchi all’interno delle istituzioni e nella società.

E per attuare questo proposito i Partigiani della Scuola Pubblica hanno tentato  di coinvolgere sindaci, parlamentari, consiglieri regionali, sindacati e altre realtà del territorio affinché intraprendano delle azioni concrete per impedire il processo di regionalizzazione.

Pubblico assemblea regionale Psp
Pubblico assemblea regionale Psp

Precisamente ai sindaci presenti i Partigiani della Scuola Pubblica hanno chiesto di coordinare le energiche iniziative di tutti quei sindaci calabresi che vogliono aderire ad un ricorso promosso dal sindaco di Cinquefrondi Michele Conia.

I Partigiani della Scuola Pubblica si riferiscono al Ricorso del Comune al Tar Lazio contro il decreto ministeriale di riparto del Fondo solidarietà Comuni emesso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze il 19 gennaio 2019.

Ai parlamentari i Partigiani della Scuola Pubblica hanno chiesto di coordinarsi tra di loro per promuovere alle due camere azioni idonee a bloccare il processo di secessione, mentre ai sindacati e a tutte le organizzazioni sociali hanno chiesto di allertare i cittadini ed i lavoratori  considerando anche una eventuale mobilitazione generale.

I Partigiani della Scuola Pubblica sostengono che è necessario rifiutare il luogo comune, secondo il quale «è meglio che le risorse  non arrivino al Sud con il pretesto dell’inefficienza amministrativa. In effetti è proprio nel Veneto, e non in Calabria, che si concentrano la corruzione e l’inefficienza.

Infine i Partigiani della Scuola Pubblica avvertono la necessità di ampliare il fronte degli oppositori alla secessione« coinvolgendo la forza più consistente della maggioranza parlamentare, ampiamente votata al Sud, che deve uscire dalla gabbia del contratto di governo.

All’assemblea hanno partecipato vari sindacati, associazioni  varie, partiti e movimenti, consiglieri regionali e parlamentari calabresi di vari gruppi politici tra i quali la senatrice dei 5 Stelle Bianca Laura Granato, il deputato di Liberi e Uguali Nico Stumpo, il segretario regionale della Gilda Nino Tindiglia, il responsabile di “Lamezia Insieme” Rosario Piccioni, il segretario regionale Anief Giancarlo Silipo, il consigliere regionale Democratici Progressisti Mimmo Iacopino, il sindaco di Polistena Michele Tripodi, la delegata Unicobas Adele Nesci, la docente di Potere e Popolo Pina Sangineto, il segretario regionale Cgil Francesco Greco, il presidente  dell’Associazione Forense Italiana Giancarlo Nicotera, il presidente dell’Ordine degli ingegneri di Catanzaro Giuseppe Stefanucci, il portavoce del “Sud che sogna” Michele Conia, il segretario regionale Cgil Scuola Mimmo Denaro, la docente del Liceo Campanella di Lamezia Terme Enzina Sirianni, il coordinatore Usb regionale dei Vigili del Fuoco Gigi Veraldi, l’associazione Italiana Insegnanti di Sostegno Daniela Mauceri, il segretario regionale Cgil Arturo Bova e tanti altri.

Lina Latelli Nucifero

Articoli Correlati

Maio risponde a Bernardi: è pareggio tra Sambiase e Vigor Lamezia 1919

Stesso risultato dell'andata (1-1) nel derby di Eccellenza tra Sambiase e Vigor Lamezia 1919 (altro…)

Read More...
Desireè Pozo Moreno

La Royal Team Lamezia va a far visita al Futsal Nuceria

Messa alle spalle la parentesi della Coppa Italia si riparte con il secondo turno di ritorno del campionato di

Read More...
Polizia - lameziaterme.it

Cosenza. Spacciavano in Piazza Autolinee, due arresti

Nella serata di ieri personale dell’ Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico (Squadra Volante), nel corso di servizi di

Read More...

Mobile Sliding Menu