LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Il Partito Animalista chiede divieto di botti sino alla fine delle feste

1 min read

Dopo la tragedia del cane ucciso da un petardo a Crotone, il Partito Animalista Italiano chiede a Sindaco e Amministrazione il divieto di botti e petardi sino alla fine delle feste


Comunicato Stampa

Il mondo animalista è sotto shock dopo la notizia venuta fuori ieri, anche dalla stampa, confermando come un cane mascotte del centro storico di Crotone, dal nome Musetto, a causa di uno o più petardi da parte di un gruppo di balordi, è rimasto ucciso.

Il Partito Animalista Italiano, tramite l’avvocato Cristiano Ceriello presidente del movimento, oltre ad aver presentato denuncia presso la Procura della Repubblica, sempre nella giornata di ieri con una lettera aperta ha chiesto al Sindaco di Crotone ed all’Amministrazione di deliberare “divieto “ad horas” dell’uso di botti, petardi e mortaretti su tutto il territorio comunale, sino alla fine delle feste o, in alternativa, sino al 2 gennaio 2022”.

Questo anche in funzione della Campagna #BastaBotti2021 che, come negli altri anni, il Partito Animalista Italiano sta portando avanti sollecitando e invitando, anche tramite la spinta delle Prefetture, le Amministrazioni ad operare il divieto dell’uso di botti e petardi in questo fine anno, dannosi all’ambiente per l’inquinamento da diossina, pericolosi per le persone e ancora più pericolosi specialmente per gli animali.

Proprio per questo, conclude il Partito Animalista, proprio da Crotone serve un gesto importante che, anche per i tragici fatti accaduti, sia da esempio.

Copyright © All rights reserved.
Click to Hide Advanced Floating Content

Mara Desideri