Peppe Barra al Teatro Grandinetti per la stagione AMA Calabria

In Eventi&Cultura On
- Updated
Beppe Barra al Teatro Grandinetti per la stagione AMA Calabria

Giovedì 5 dicembre 2019 alle ore 21 terzo appuntamento della stagione AMA Calabria al Teatro Grandinetti Comunale di Lamezia Terme con un nuovo grande evento

Il grandissimo Peppe Barra interpreterà infatti lo scherzo in musica in due tempi di Peppe Barra e Lamberto Lambertini “I Cavalli di Monsignor Perrelli”.

La decisione di riproporre questo spettacolo nasce dal desiderio di Peppe Barra e Lamberto Lambertini, dopo troppi anni di separazione, di lavorare nuovamente insieme. La scelta cade sull’antico Monsignore, perché questo giocoso, surreale, originale atto unico è un’incredibile materia prima, ancora aperta per una rinnovata messa in scena. Uno scherzo in musica in due tempi, nei canoni e nello stile comico ed elegante della commedia all’antica italiana. Uno spettacolo dal meccanismo antico e comicissimo. Una “prova d’attore”, come si diceva un tempo, ma anche una prova d’amore verso l’arte del teatro, luogo rituale, dove l’Attore, immerso nel suo mondo, come un pesce nel suo acquario, possa trasformare i suoi incubi in un sogno condiviso.

L’epoca è quella di Ferdinando IV di Borbone. Si dice che lo stesso re Ferdinando, e la regina Carolina, attendevano con ansia le visite del caro Monsignore, per cominciare la giornata con qualche sana risata. Fu così che nacque la leggenda di Monsignor Perrelli, qui interpretato da Patrizio Trampetti. Un uomo di chiesa, ma anche un eccentrico uomo di scienza, che spiattellava invenzioni stupefacenti, impossibili, al limite della cretineria, che sono diventate il corpo leggendario della vita di quell’involontario portatore sano di pura, infantile follia, che racchiudeva, nel bene e nel male, le caratteristiche dell’aristocratico campagnolo al tempo del Borbone. In questo spettacolo viene messo in rapporto, e contrasto, con Meneca, la sua fedele perpetua, vittima rassegnata delle sue stramberie, interpretata da Peppe Barra, travestito da donna per la prima volta dopo i tempi della Gatta Cenerentola, la quale, stremata dalle continue imbecillità, o vizi, come quello del cibo, del suo padrone, si sfoga, a tu per tu con il pubblico in sala, con irresistibili monologhi. Ma, come accade in ogni coppia che si rispetti, continuerà ad accudirlo con le sue amorose attenzioni, tenendolo al laccio con la sua arte culinaria di schietta tradizione campana. Monsignore ha la testa tra le nuvole, Meneca ha i piedi per terra, due esseri distanti e vicinissimi. I costumi e le scene, di Carlo Demarino, con il Vesuvio che incombe, fumante ed eruttante, dal balcone della villa, i costumi, ricchi e giocosi di Annalisa Giacci, e la musica originale di Giorgio Mellone, rimandano scherzosamente a quegli anni del primo ottocento, quando la vita, come molti amano credere, scorreva leggiadra e serena, nel profumo appagante del mare e degli agrumi, nella gioia del cibo, nella dolcezza delle canzoni.

Questo ambiente aiuta ad illuminare i giorni d’oggi con la forza liberatoria della risata che deriva dal nonsenso.

Oltre ai due protagonisti, Peppe e Patrizio, complici fin dagli anni settanta di spettacoli colti e popolari, vi saranno altri due attori/cantanti, Luigi Bignone e Enrico Vicinanza, che dopo essere apparsi, nella prima scena, nei panni del Padre e della Madre di Monsignore, nel giorno della sua nascita, si rivestiranno d’altri costumi, soprattutto di cantanti di varie epoche napoletane e di diversi linguaggi musicali, con intermezzi canori originali e rari che affondano nel profondo labirinto della nostra memoria popolare e nobile. Uno spettacolo per grandi e per piccini, come si dice, con una sottile vena malinconica, dove la nostalgia non riguarda il passato, ma il futuro. Un requiem, scandito dai deliri di Monsignore, sempre con la testa per aria, ma con i piedi tenuti per terra dalla fedele, innamorata, Meneca.

I biglietti per assistere allo spettacolo sono in vendita al botteghino del teatro aperto il giorno di rappresentazione dalle 17.

Potranno essere acquistati presso la sede di AMA Calabria sita in Via P. Celli, 23 a Lamezia Terme venerdì dalle 9:00 alle 13:00 oppure on line

https://www.amaeventi.org/evento/monsignore-lt/

Articoli Correlati

Cirò (KR). Frantoio sversa illegalmente reflui, una denuncia

Cirò (KR). Frantoio sversa illegalmente reflui, una denuncia

Scoperto dai Carabinieri Forestale. I residui della molitura finivano in un torrente (altro…)

Read More...
In auto con 5 chili di cocaina, arrestati

In auto con 5 chili di cocaina, arrestati

Scoperti dai Carabinieri a Villa S.G. Stupefacente nascosto nella vettura (altro…)

Read More...
Statale 18 chiusa in Calabria per frana

Statale 18 chiusa in Calabria per frana

Nel cosentino chiuso lungomare a Paola per rischio mareggiate (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu