LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Piccioni: a Lamezia non è garantita attività efficace di tracciamento contatti

2 min read

Il consigliere comunale di opposizione, Rosario Piccioni, sulla propria pagina facebook, punta l’attenzione sulla riapertura delle scuole e sul tracciamento dei contatti

Ecco le sue parole:

Sono bastati appena 6 giorni di riapertura delle scuole per dimostrare quello che andiamo dicendo da ormai 10 giorni: in questo momento a Lamezia non è garantita un’attività efficace di tracciamento dei contatti.

Tanti casi di contagio tra docenti e genitori, ma soprattutto una scarsa capacità di dare risposte in termini di tamponi e di tracciamento!!!

Attenzione: questa volta a dirlo non sono i soliti strumentalizzatori politici, nè gli allarmisti per partito preso.

Dopo quanto accaduto in altri istituti cittadini e già raccontato, leggete quello che scrive non un facinoroso manifestante ma un Dirigente Scolastico che si è assunto la responsabilità di chiudere un plesso importante della sua scuola a causa della positività di un docente e di alcuni genitori.

Leggete il passaggio in cui dice di avere richiesto, giorno 5 dicembre, al Dipartimento di prevenzione cosa fare e di non avere avuto alcuna risposta.

Riceviamo continue segnalazioni di docenti che sono letteralmente terrorizzati ma impotenti perché non possono dire pubblicamente quello che pensano.

Poi, se pensate sia importante, leggete la testimonianza di due donne coraggiose di questa città che hanno raccontato ai giornalisti la loro storia: chiuse in casa da oltre un mese, telefonate e mail continue al Dipartimento per avere il tampone di controllo ma senza alcuna risposta.

E abbiamo contezza che storie come queste ce ne sono tante.

Questi fatti non sono accaduti mesi addietro, ma sono cronaca di oggi.

Leggete tutto con attenzione e poi cercate di rispondere ad una semplice domanda:
Perché?