LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Porto Turistico Lamezia: odg dell’on. Furgiuele alla Camera dei Deputati

3 min read

L’onorevole Domenico Furgiuele ha presentato alla Camera dei Deputati un ordine del giorno sul Porto Turistico di Lamezia

TESTO INTEGRALE
A.C. 3278
ORDINE DEL GIORNO
ON. FURGIUELE

La Camera,

nel corso dell’esame del disegno di legge di conversione del decreto-legge 10 settembre 2021, n. 121, recante disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle infrastrutture, dei trasporti e della circolazione stradale, per la funzionalità del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, del Consiglio superiore dei lavori pubblici e dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali,

premesso che:

l’obiettivo di sviluppo dell’area industriale di Lamezia Terme per le sue caratteristiche logistiche, localizzative, dimensionali, morfologiche ed infrastrutturali, è da ritenersi strategico per il sistema economico regionale e più in generale del Mezzogiorno;

a tal fine si rendono necessari interventi infrastrutturali di contesto alla ZES Calabria ed al Progetto Waterfront Lamezia e Porto Turistico necessari a superare le attuali criticità per lo Sviluppo Produttivo dell’Area Industriale di Lamezia Terme, a migliorare la sua competitività e per la sua concreta valorizzazione quale polo di attrazione e sviluppo regionale;

il rilancio produttivo dell’area industriale di Lamezia Terme è frutto di una azione politica unitaria fra tutti i soggetti protagonisti dello sviluppo locale avviata nel 1997 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri mediante la sottoscrizione di specifici Protocolli d’Intesa ed Accordi di Programma nel periodo 2000 – 2011 tra Governo, Regione Calabria, Istituzioni Locali, Forze Sociali e mondo delle Imprese;

l’area industriale di Lamezia Terme per la sua estensione, 1050 ettari complessivi interamente pianeggianti, è una delle aree industriali più importanti del Mezzogiorno. La sua posizione geografica sul mar Tirreno al centro della Calabria, l’immediata disponibilità di oltre 2.000.000 mq di lotti per l’insediamento di PMI e Grande Impresa, un prezzo di acquisto estremamente vantaggioso (attualmente 13 euro a mq compresi oneri consortili), la dotazione infrastrutturale aeroportuale, ferroviaria e stradale già esistente ed in fase di ulteriore potenziamento, con aeroporto internazionale di Lamezia Terme, autostrada
A2 del Mediterraneo, Stazione ferroviaria di Lamezia Terme Centrale a 5 minuti, il porto internazionale di Gioia Tauro a 60 chilometri, fanno assumere a quest’area una valenza strategica ai fini dello sviluppo regionale e nazionale;

attualmente su tutta l’area industriale di Lamezia Terme operano o stanno per avviare le loro attività produttive 107 aziende con una occupazione di circa 2500 unità. Tali aziende sono insediate all’interno dei complessivi 351 ettari inseriti dalla Regione nella ZES CALABRIA;

l’Area di Lamezia Terme nell’ambito della ZES Calabria, può rappresentare, per la presenza di un’area industriale fra le più grandi del Mezzogiorno che offre notevoli opportunità localizzative e per la dotazione infrastrutturale aeroportuale, viaria e ferroviaria già presente ed in fase di potenziamento, un polo specialistico strategico della logistica intermodale;

la società Lameziaeuropa S.p.A., anche in qualità di Agenzia dello Sviluppo Locale ai sensi della Legge Regionale n° 42 del 2 Agosto 2013, per rilanciare e diversificare lo sviluppo dell’area sta lavorando da alcuni anni per la promozione a livello nazionale ed internazionale del progetto Waterfront Lamezia e Porto Turistico intervento di rigenerazione produttiva di parte dell’area industriale dismessa ex Sir finalizzato allo sviluppo del territorio ed alla realizzazione di un HUB TURISTICO-LOGISTICO che valorizza la centralità dell’area e la vicinanza con l’aeroporto internazionale di Lamezia Terme;

il progetto Waterfront Lamezia e Porto Turistico rappresenta un’ opportunità di investimento per gruppi imprenditoriali italiani E internazionali che intendono investire in Italia ed in particolare in Calabria e nel Mediterraneo. La realizzazione di tale progetto permetterà il completamento dell’operazione di rilancio produttivo dell’area ex Sir di Lamezia Terme avviata nel 2001, la crescita economica e sociale del territorio lametino, ma più in generale dell’area Centrale della Calabria, con concrete possibilità di creare nuove opportunità occupazionali di qualità e quantitativamente molto importanti per il territorio lametino ed un nuovo hub turistico e logistico a livello nazionale ed internazionale in stretta connessione con l’aeroporto di Lamezia Terme;

impegna il Governo:

a valutare l’opportunità di inserire il Progetto Waterfront e Porto Turistico Lamezia, interamente finanziato con risorse private, tra i progetti strategici del Governo per lo sviluppo della Calabria e del Mezzogiorno e a nominare un Commissario per il coordinamento dell’iter amministrativo ed autorizzatorio.