Potere al popolo: “In Calabria è urgente ritornare a parlare di tutela ambientale”

In Politica On
strade maltempo

Potere al popolo sulla necessità di ritornare a parlare di tutela ambientale e messa in sicurezza del territorio

Comunicato stampa:

Con il ritrovamento del corpo del piccolo Nicolò e celebrati gli strazianti funerali della madre e del fratello, è possibile affrontare il tema del dissesto idrogeologico della nostra regione, e più in generale quello ambientale, senza cadere (come hanno fatto in tanti), in strumentalizzazioni politiche.

Abbiamo preferito non dire nulla prima d’oggi perché crediamo che le tragedie, le morti, a cui assistiamo ormai troppo di frequente, non debbano e non possano essere terreno di campagne elettorali permanenti.

Da ormai molto, troppi anni, in tanti stiamo denunciando ad alta voce l’importanza di mettere al centro del dibattito politico e amministrativo, la questione ambientale.

La nostra regione, per le sue caratteristiche, è ad altissimo rischio sismico ed idrogeologico. A tutto ciò va sommato il tema dell’inquinamento del suolo e delle acque, degli scempi paesaggistici e dell’atavica incapacità e non volontà di affrontare la questione rifiuti.

Tutto ciò da sempre compromette tanto lo sviluppo economico della nostra terra, tanto e soprattutto la salute dei suoi abitanti. Dalla nave dei veleni alle scorie sotterrate, all’amianto onnipresente sopra e sottoterra.

Eppure in questi anni in tanti e tante, associazioni e singoli, hanno manifestato in difesa del paesaggio, contro l’inquinamento di mare e terra, contro le discariche abusive e quelle legali ma distruttive. Hanno manifestato per la messa in sicurezza del territorio, contro lo scempio dell’abusivismo.

In tanti e tante, ma comunque pochi, dal momento che troppo spesso la maggioranza dei cittadini e delle cittadine si preoccupa del tema ambientale solo ed esclusivamente a tragedie avvenute.

Oggi piangiamo una famiglia spazzata via dall’alluvione, è indispensabile però adesso una presa di coscienza ambientale oggi più che mai necessaria ed urgente.

Come Potere al Popolo di Lamezia e del Reventino, sappiamo che per la questione ambientale passa il futuro della nostra terra. Per questo oggi lanciamo un appello ad una mobilitazione popolare e permanente. Una mobilitazione non più e non solo da portare avanti sui social, ma anche e soprattutto sui luoghi che oggi sono messi a rischio dall’azione indiscriminata dell’uomo e dell’assenza di volontà politica ecologista.

A supporto di questa battaglia, già nelle prossime settimane lanceremo l’Osservatorio Ambientale, uno strumento grazie al quale poter monitorare costantemente tutto il nostro territorio e permettere a tutti i cittadini di essere protagonisti, anche attraverso strumenti innovativi, della possibilità di denunciare e segnalare tutte le criticità ambientali.

Potere al Popolo di Lamezia e del Reventino

Articoli Correlati

giancarlo nicotera

Lamezia, Patto sociale denuncia un caso di mala sanità

Nel mentre si parla di mega strutture sanitarie e di nuovi progetti ospedalieri a Lamezia Terme accade che, ad

Read More...
parco giochi Via Degli Itali, luci spente e bimbi lasciati al buio

Branca (Lega): parco giochi Via Degli Itali, luci spente e bimbi lasciati al buio

Non c'è luce al parco giochi di via Degli Itali a Capizzaglie: i lampioni sono spenti da un mese,

Read More...
Ferraro Lamezia - Attacco delle Fiore

La Ferraro Lamezia ospita il Santa Teresa Volley

Sarà il Santa Teresa Volley l’avversario della Ferraro Lamezia al ritorno in campo, dopo la seconda sosta imposta dal

Read More...

Mobile Sliding Menu