LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Primavera della Calabria: Nuovo governo regionale affronti la questione Terme Luigiane

2 min read

Auspichiamo che serenamente, ma con tutta la serietà del caso, si arrivi a garantire ai pazienti di poter presto tornare ad usufruire del complesso termale, incrementando e migliorando l’offerta in termini di fruizione con l’ammodernamento delle strutture.

Comunicato Stampa

“Ed ora? Archiviata la campagna elettorale, paiono essersi spenti i riflettori su tante tematiche dibattute in piazza.”
Sicuramente sono tante e spinose le questioni che toccherà affrontare al neo consiglio regionale, ed ancor di più alla giunta presieduta da Roberto Occhiuto.
Tra queste quella delle Terme Luigiane rappresenta una summa tra due delle principali urgenze: il turismo e, in questo caso, la sanità quale banco di prova importante su cui si gioca la credibilità politico-amministrativa di chi è stato eletto. A questa si aggiunge una responsabilità di immagine nei confronti della popolazione in senso lato. Una responsabilità che fa rima con credibilità. C’è una notevole quantità di persone provenienti da altre regioni che fruivano, e vorranno continuare a farlo, dei servizi delle Terme, e che in qualche modo si faranno un’opinione più o meno positiva della nostra Calabria. Sarà importante mantenere i riflettori accesi su questa come su altre vicende. Per quanto ci riguarda continueremo ad essere dalla parte dei diritti, affinché vengano pienamente goduti. Auspichiamo che serenamente, ma con tutta la serietà del caso, si arrivi a garantire ai pazienti di poter presto tornare ad usufruire del complesso termale, incrementando e migliorando l’offerta in termini di fruizione con l’ammodernamento delle strutture. Dalla ripartenza delle Terme Luigiane, dipende il rilancio di un intero indotto che si articola sui comuni di Acquappesa e Guardia Piemontese e rappresenta uno degli asset principali per lo sviluppo dell’intera costa tirrenica. Riteniamo che la situazione di stallo si sia prolungata oltre misura e che finalmente vadano individuate con chiarezza le responsabilità, senza più scaricarle sull’anello debole della catena rappresentata dai lavoratori. Insieme ai consiglieri regionali Antonio Lo Schiavo e Ferdinando Laghi eletti nella lista de Magistris Presidente, continueremo a fornire il nostro contributo, non mancando in concretezza e proposte. L’abbiamo detto in campagna elettorale, lo ribadiremo con maggior convinzione nel prossimo futuro: il nostro impegno continua e non si è mai arrestato”, è quanto dichiara il laboratorio politico “Primavera della Calabria” sulla questione delle Terme Luigiane 

Click to Hide Advanced Floating Content