LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Rari Nantes Lamezia, riparte alla grandissima la nuova stagione agonistica

2 min read
carlo chelli

La società lametina conquista ben 20 medaglie, un pass per i campionati italiani e un record regionale assoluto, al “III° Meeting Città di Vibo Valentia”

Un ottimo inizio di stagione per gli atleti della Rari Nantes Lamezia Terme, impegnati nel III° Meeting “Città di Vibo Valentia”, che si è svolto domenica 10 novembre nella piscina comunale di Vibo Valentia.

La società di nuoto che ha rappresentato con orgoglio la città di Lamezia Terme ha ben figurato portando sul podio, Matteo Torchia (anno 2004) oro nei 100 e 200 stile e nei 200 dorso, inoltre per lui primo pass per i campionati italiani di categoria nella specialità dei 200 stile libero, Marina Luperi (anno 1999) oro nei 100 e 200 farfalla e nei 200 misti e Record regionale assoluto nella specialità dei 200 farfalla con il tempo di 2’15”83, Alessia Nosdeo (anno 2006) argento nei 100 farfalla e nei 100 rana, Martina Dattilo (anno 2006) argento nei 200 stile libero e bronzo nei 100 stile libero, Ludovica Staine (anno 2005) argento nei 200 rana, Lucia Giampà (anno 2005) bronzo nei 200 stile libero e nei 200 dorso, Angelo Ventura (anno 2004) argento nei 200 rana, Carlo Perri (anno 2007) bronzo nei 100 rana, Francesco Perri (anno 2009) argento nei 100 stile libero, medaglia di argento per la staffetta assoluta 4×50 mista/mista con Giampà-Torchia-Luperi-Cujuli, inoltre hanno preso parte alle gare Giulia Renda, Michela Saladino, Rebecca Aiello, Alice Renda, Rizzo Desiree, Cujuli Antonio, Calò andrea, Davoli Alessandro, Garritano Riccardo, Di Natale Antonio che hanno tutti migliorato i loro primati.

“È stato un buon esordio – commenta l’allenatore Carlo Chelli – con tantissimi primati personali ottenuti già fin da questa prima uscita stagionale. Dobbiamo proseguire su questa strada, iniziata solo due mesi fa, considerando che il nostro obiettivo è ambizioso, perché riuscire a far cambiare prospettiva ai nostri Atleti è un processo graduale. Loro considerano l’allenamento e la ‘fatica’ come unico mezzo per ottenere risultati apprezzabili, mentre in realtà non si arriva ad un risultato realmente eccellente senza investire forte sul miglioramento della tecnica e sulla capacità di gestire le gare dal punto di vista tattico e della strategia. Sono sincero nel dire che ci provano ogni giorno, ma che non è semplice, perché per riuscirci è necessario acquisire consapevolezza dei propri mezzi, autostima e fiducia in quello che stanno facendo. È questo vale per tutti, dalla più grande ed esperta al più piccolo e tutto da formare: il miglior investimento per il futuro è prodigarsi per migliorare la tecnica, a qualsiasi livello ed in ogni stile. Domenica gareggeranno ancora gli Esordienti, poi per due settimane sarà la volta dei Catgoria, ed è un bene, perché è importante gareggiare e le gare sono la nostra festa e debbono rappresentare un momento di verifica e di divertimento. E solo in questo modo potremo continuare ad alimentare il circolo virtuoso del Nuoto, ma pure dello Sport in generale, dove più ti diverti e più ti alleni, più ti alleni e più migliori, più migliori e più ti diverti.

Sono orgoglioso delle risposte avute finora dai ragazzi, ma non tanto per quello dimostrato in gara quanto per quello che dimostrano nel quotidiano, in ogni allenamento”.

Copyright © All rights reserved.