Il 31 Gennaio la rassegna A casa loro per parlare di cultura Arbëreshë

In Eventi&Cultura On

Continua la rassegna di eventi A casa loro, promossa dall’Associazione Mediterraneo Circolo Arci, dedicata al racconto di tradizioni e culture dei paesi di origine dei migranti.
A casa loroMartedì 31 Gennaio, alle 18:30, presso lo Spazio Aperto Giovani in Via Aldo Moro, il secondo appuntamento, che vedrà protagonista una cultura che da secoli interessa, con le sue tradizioni e la sua storia, il territorio italiano, in modo particolare quello calabrese: la cultura arbëreshë raccontata da Arianna Anello, della comunità di Vena di Maida, alla scoperta di vecchi e nuovi modi di percepire un’antica minoranza etnica e linguistica.
Porre l’attenzione sulle comunità di origine arbëreshë distribuite sul territorio è necessario e stupendo allo stesso tempo, non solo per conoscere e riscoprire sfumature di tradizioni radicate, che sono effettivamente la nostra storia, ma anche per ricordarci che ciò che definiamo la “nostra identità” non è altro che il frutto di scambi continui tra popoli, di contaminazioni etniche, linguistiche e culturali di cui siamo stati protagonisti per secoli.
Volendo citare Pedrag Matvejevic: «Non esiste una sola cultura mediterranea, ce ne sono molte in seno ad un solo Mediterraneo».

Associazione Mediterraneo Circolo Arci di Lamezia Terme

Articoli Correlati

Lamezia, esemplare di Caretta caretta ritrovato tra Cafarone e Marinella

LAMEZIA. Un esemplare di Caretta caretta è stato  rinvenuto stamattina nella zona tra Cafarone e la Marinella, sul litorale

Read More...
Ingresso gratuito domenica 3 febbraio Cattolica di Stilo

Un po’ di letteratura religiosa in Calabria: da Tropea a Stilo

La Calabria è proprio una santa Regione (altro…)

Read More...
La Catanzarese promossa in serie A2-LameziaTermeit

La Catanzarese festeggia la storica promozione in serie A2

Nei giorni scorsi la festa per la storica promozione nella seconda serie nazionale del campionato a squadre di Raffa

Read More...

Mobile Sliding Menu