Reggio Calabria, beni per 2 milioni di euro sequestrati all’imprenditore Pizzichemi

In Cronaca On

REGGIO CALABRIA. Beni mobili e immobili per un valore di due milioni di euro sono stati sequestrati dal Nucleo speciale di Polizia valutaria della Guardia di finanza di Reggio Calabria all’imprenditore Alberto Pizzichemi, di 48 anni, di Melito Porto Salvo, e al suo nucleo familiare.

Il provvedimento, disposto dalla sezione misure di prevenzione del tribunale su richiesta della Dda reggina, ha riguardato dieci tra appartamenti e terreni a Reggio Calabria e Bologna, una rivendita di tabacchi all’interno di un centro commerciale del capoluogo emiliano e disponibilità finanziarie.
    Le indagini hanno consentito di dimostrare come Pizzichemi, attivo prevalentemente nel settore autotrasporti e formalmente incensurato, operasse nella “zona grigia” di contiguità con le cosche Iamonte e Piromalli. Inoltre, le verifiche eseguite hanno consentito di rilevare che gli investimenti effettuati dall’imprenditore nel tempo erano del tutto sproporzionati rispetto alle fonti di reddito dichiarate.

Articoli Correlati

Barbanti (PD): La Città di Lamezia deve sapere che non è il Centro Protesi INAIL

Barbanti: Sul nostro ospedale D’Ippolito continua ad arrampicarsi sugli specchi

La fantasia la usa a piene mani il deputato Giuseppe D’Ippolito che cerca solo di mischiare le carte alla

Read More...

Cirò (KR). Neonato trovato morto nel giardino di una abitazione

Era stato sotterrato ed é emerso dal terreno durante alcuni lavori (altro…)

Read More...
“Diari Meridiani. Matera 2019, andata e ritorno” promossa dall’associazione Nish

“Diari Meridiani. Matera 2019, andata e ritorno”, il bilancio della rassegna

I numeri da soli non possono bastare a fotografare ciò che è stata l’iniziativa “Diari Meridiani. Matera 2019, andata

Read More...

Mobile Sliding Menu