Reggio Calabria, beni per 2 milioni di euro sequestrati all’imprenditore Pizzichemi

In Cronaca On

REGGIO CALABRIA. Beni mobili e immobili per un valore di due milioni di euro sono stati sequestrati dal Nucleo speciale di Polizia valutaria della Guardia di finanza di Reggio Calabria all’imprenditore Alberto Pizzichemi, di 48 anni, di Melito Porto Salvo, e al suo nucleo familiare.

Il provvedimento, disposto dalla sezione misure di prevenzione del tribunale su richiesta della Dda reggina, ha riguardato dieci tra appartamenti e terreni a Reggio Calabria e Bologna, una rivendita di tabacchi all’interno di un centro commerciale del capoluogo emiliano e disponibilità finanziarie.
    Le indagini hanno consentito di dimostrare come Pizzichemi, attivo prevalentemente nel settore autotrasporti e formalmente incensurato, operasse nella “zona grigia” di contiguità con le cosche Iamonte e Piromalli. Inoltre, le verifiche eseguite hanno consentito di rilevare che gli investimenti effettuati dall’imprenditore nel tempo erano del tutto sproporzionati rispetto alle fonti di reddito dichiarate.

Articoli Correlati

Catanzaro. Causa sinistro stradale, inveisce e aggredisce passanti e poliziotti

Catanzaro. Polizia Stradale denuncia 39enne dopo un inseguimento

Nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, 14 dicembre 2018, durante un servizio di vigilanza stradale, personale della Sezione Polizia

Read More...
eletto vertice agci calabria

Eletto il nuovo vertice dell’AGCI Calabria

L’AGCI (Associazione Generale Cooperative Italiane), nata nel 1952, ha come finalità la diffusione, il consolidamento, l'integrazione e lo sviluppo

Read More...

Lamezia, nasce il “Giardino dei pensieri ritrovati” nel servizio di psichiatria

LAMEZIA.  Sarà inaugurato all’Ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme venerdì 21 dicembre 2018 alle ore 11 il Giardino

Read More...

Mobile Sliding Menu