Reggio Calabria. Omicidio Scopelliti, trovata l’arma del delitto

In Cronaca On
Reggio Calabria. Omicidio Scopelliti, trovata l'arma del delitto

Scoperto nel catanese il fucile con cui fu ucciso magistrato

REGGIO CALABRIA É stata trovata nel catanese l’arma con cui il 9 agosto del 1991 fu ucciso a Villa San Giovanni il giudice della Corte di cassazione Antonino Scopelliti. Si tratta di un fucile calibro 12.

A dare notizia del ritrovamento del fucile con cui fu ucciso il giudice Scopelliti é stato il Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, a margine della cerimonia di commemorazione del magistrato.

La scoperta dell’arma risale ai giorni scorsi.

“É senza dubbio un passo in avanti – ha commentato Bombardieri – per raggiungere la verità. Il ritrovamento apre scenari importanti per appurare i responsabili di questo odioso crimine, confermando importanti recenti intuizioni investigative”.

La scoperta del fucile, su cui non sono stati diffusi particolari, é frutto di un’attività ispettiva mirata condotta dalla Dda di Reggio Calabria, con il supporto investigativo della Squadra mobile reggina.

Sono in corso adesso i necessari riscontri tecnici per consolidare il quadro investigativo.

Articoli Correlati

Raffaele Lamezia

Esordio con sconfitta per la Raffaele Lamezia

È ripartita l’avventura sportiva per la Raffaele Lamezia Volley, impegnata anche quest’anno, nel campionato di serie B Maschile, girone

Read More...
Operazione Lost Faith

Paola. Società fantasma evade 1,3 milioni di imposte

La Compagnia della Guardia di Finanza di Paola ha scoperto un evasore fiscale, che dal 2013 non ha presentato

Read More...
La dimora di Francesco Fiorentino

La dimora del filosofo Francesco Fiorentino: una riflessione di passaggio…

“Vedo gente salire sul Frecciarossa Roma-Firenze con valigie spaventose. Le donne in particolare. Più sono piccole e più roba

Read More...

Mobile Sliding Menu