Dom. Mag 31st, 2020

LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

La Regina Elisabetta II parlerà alla nazione: sarà la quarta volta in 68 anni

2 min read

Sarà trasmesso domenica 5 aprile nel Regno Unito, il messaggio della Regina Elisabetta rivolto ai britannici e ai Paesi del Commonwealth che in questo momento patiscono l’epidemia da Coronavirus

A parte il tradizionale saluto natalizio che ogni anno dedica ai sudditi, in passato è accaduto solo 4 volte: nel 1991 in occasione della prima guerra del Golfo, nel 97 ai funerali della principessa Diana, nel 2002 per commemorare la morte della madre e in fine nel 2012 anno del suo Giubileo di Diamante come regnante al trono.

“Sua Maestà la Regina ha registrato un messaggio speciale – si legge in una nota di Buckingham Palace – in relazione all’epidemia di Coronavirus.

Il messaggio sarà trasmesso domenica 5 aprile 2020 alle 20 (alle 21 ora italiana) ed è stato registrato al castello di Windsor”, luogo in cui la sovrana 93enne si è ritirata in queste settimane assieme al consorte Filippo. Lo scorso 3 aprile a Londra è stato aperto il primo ospedale da campo interamente dedicato al trattamento dei pazienti affetti da Covid-19. E’ stato Inaugurato dal principe Carlo, uscito proprio questa settimana dalla quarantena dopo essere stato contagiato, l’evento, in videoconferenza dalla residenza scozzese, ha avuto la presenza anche del segretario della Salute, Matt Hancock. La Regina Elisabetta nei giorni passati, ha voluto rivolgere un messaggio di sostegno a coloro i quali si stanno battendo per combattere l’epidemia:

“Siamo enormemente grati per la competenza e l’impegno dei nostri scienziati, medici e dei servizi di emergenza e di quelli pubblici, ma ora più che nel nostro recente passato, ognuno di noi ha un ruolo di vitale importanza da svolgere come persone, oggi e nei prossimi giorni, settimane e mesi. Molti di noi dovranno trovare nuovi modi per rimanere in contatto tra loro e assicurarsi che i propri cari siano al sicuro. Sono certa che siamo all’altezza di questa sfida. Io e la mia famiglia siamo pronti a fare la nostra parte”.

Riccardo Cristiano