Reventino-Savuto: incontro su fusione digitale e moneta complementare

In Politica On
- Updated

Si è svolto nella giornata odierna l’incontro dei Sindaci del Reventino e del Savuto presso l’Officina della Cultura a Soveria Mannelli.

Piazza Bonini, Soveria Mannelli

Soveria Mannelli – Incontro dei sindaci e vice sindaci del Reventino e del Savuto con idee e proposte per lo sviluppo del territorio.

Il sindaco di Scigliano, Raffaele Pane, ha proposto di chiedere ai colleghi dell’area pilota “Reventino-Savuto” di far diventare l’Officina della Cultura sede del progetto finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e che coinvolge proprio questo territorio. In tale contesto, a breve si attueranno i protocolli d’intesa tra le amministrazioni coinvolte.

La riunione è poi proseguita affrontando il tema della collaborazione tra i Comuni, in particolare attraverso la fusione digitale e lo sviluppo economico complementare. Ha introdotto il vice sindaco di Soveria Mannelli, Mario Caligiuri, evidenziando le eventuali potenzialità della fusione digitale delle amministrazioni locali, arricchite da una serie di iniziative innovative, a cominciare dalla moneta complementare.
Si tratta – ha spiegato Caligiuri – di ricercare un’inedita possibilità di sviluppo, oggi indispensabile, i cui esiti vanno però verificati direttamente sul campo con la necessaria collaborazione di cittadini e imprese.”

È quindi intervenuto l’esperto in moneta complementare, Giovanni Passali, che ha illustrato i vantaggi per istituzioni, aziende e cittadini nell’utilizzo di questo strumento basato, come per la lira e l’euro, sulla fiducia.
Per Felice Molinaro lo strumento della moneta complementare va compreso e spiegato nel modo migliore, a partire dai meccanismi di emissione e di estensione del circuito nel quale verrà veicolata la moneta.

Leonardo Sirianni
ha invece rilevato le criticità della ridotta popolazione e della limitata capacità produttiva dell’area.
Il vice sindaco di Decollatura, Giuseppe Musolino, ha evidenziato le straordinarie possibilità dell’innovazione per i territori poiché consente una nuova e proficua collaborazione, aggiungendo che occorre invitare la produzione e il consumo locale.

Il sindaco di Motta Santa Lucia, Amedeo Colacino, ha ribadito il valore delle tecnologie per la gestione consorziata dei servizi e di integrazione reale delle comunità.

Ha concluso il sindaco di San Mango d’Aquino, Leopoldo Chieffallo, che ha evidenziato che non c’è futuro se non vengono messe in rete le tante potenzialità e i servizi del nostro territorio. Lo sviluppo dell’economia locale è il presupposto dello sviluppo del territorio in cui gli enti locali hanno un ruolo di guida e di stimolo per tutti i cittadini.

Articoli Correlati

Giornata contro la violenza sulle donne: le iniziative di BaciamiAncora

Giornata contro la violenza sulle donne: le iniziative di BaciamiAncora

Il 25 novembre ricorre la Giornata Mondiale contro la violenza sulle Donne, una disumana vergogna che miete ogni giorno

Read More...

Pegna: “Condivido le preoccupazioni di Guarascio sul futuro di Lamezia”

LAMEZIA. In riferimento al comunicato di Eugenio Guarascio, in vista del ballottaggio di domenica, il candidato Ruggero Pegna afferma:

Read More...

Centro regionale di neurogenetica senza fondi, l’appello dello Spi Cgil

LAMEZIA. Il Centro regionale di neurogenetica rischia la chiusura perchè non ha fondi. Lo Spi Cgil ha incontrato la

Read More...

Mobile Sliding Menu