LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Riciclare i regali è un’arte: le 7 regole fondamentali del riciclo intelligente

3 min read

Vi siete mai chiesti quanti regali indesiderati vengono puntualmente riciclati o rivenduti sulla rete per ricavarne un profitto?

Prendiamo come spunto l’arte o l’abitudine di “riciclare” i regali di Natale non graditi, o semplicemente per non farli finire in qualche angolo della casa ad impolverarsi. Un italiano su quattro, ricicla puntualmente i doni indesiderati, la maggior parte lo fa attraverso i siti web dedicati. Partendo dal presupposto che ognuno di noi, nella vita, ha ricevuto almeno un dono indesiderato, interpellando varie persone in questi giorni di festa, abbiamo stilato un piccolo vademecum del “come riciclare un regalo” anche perché con i tempi che corrono è meglio evitare gli sprechi!

Ad esempio in America è stato stimato che gli americani danno via circa 35 miliardi di dollari di doni indesiderati. In Italia i dati non sono meno rilevanti, tant’è che Coldiretti/Ixe, secondo una ricerca, fa sapere che la maggioranza li regala a loro volta a parenti ed amici, altri li riportano nel punto vendita, mentre c’è chi riesce addirittura a guadagnarci rivendendoli su internet. Esiste anche un termine che definisce quest’arte, ovvero il Regifting, ormai una moda alla portata di chiunque abbia uno smartphone o un tablet in cui varie app riescono a creare veri e propri negozi virtuali del riciclo. Ma arriviamo subito al nostro “vademecum” per regali sgraditi o sbagliati, così che nulla venga disperso nei cassetti o nelle soffitte di chi non desidera il dono ricevuto.

Dunque, ricordatevi di…

  • Sostituire la carta regalo del dono ricevuto ma sgradito, specie se decidete di regalarlo ad un parente o un amico, onde evitare figuracce del tipo che il destinatario possa risalire a chi vi ha fatto il dono.
  • Riciclare la stessa carta se ben scartata; infatti alcune confezioni possono essere riutilizzate per futuri regali.
  • Temporeggiare sul riciclo; infatti potreste pensare di rifarvi ad un compleanno o direttamente all’anno successivo.
  • Controllare la scadenza se si tratta di un prodotto di tipo alimentare: non sia mai che ricicliate un regalo scaduto!
  • Cercare su internet i siti dedicati dove vendere o scambiare regali: ormai come dicevamo, è diventata una moda utile e di tendenza.
  • Riciclare in maniera creativa, trasformando maglioni, cappellini ecc in altri oggetti utili, quindi non datevi per vinti e sbizzarritevi con la fantasia!
  • Donare in beneficenza i regali non graditi che non fa mai male, sono infatti tanti gli italiani o i bambini pronti a ricevere ciò che a voi non serve o non desiderate.

Se vi va raccontateci in breve come avete riciclato i vostri regali indesiderati, in fondo qualche consiglio in più non guasta mai. Una frase di un anonimo Twitter scrive:

 

– “È un diamante!” [disse il desiderio]
– “È una Vuitton!” [disse la speranza]
– “Ti piace questo pigiama?” [esclamò il fidanzato]

 

Riccardo Cristiano

Click to Hide Advanced Floating Content