Rifiuti smaltiti irregolarmente, continuano le indagini dei carabinieri

In Cronaca On

Smaltimento irregolare dei rifiuti: due persone deferite all’Autorità Giudiziaria

GIRIFALCO. Sui rifiuti smaltiti in maniera irregolare continuano i controlli ai cantieri edili da parte dei carabinieri della compagnia di Girifalco.

Al termine dei dovuti accertamenti un socio di una ditta di costruzioni ed il privato cittadino committente dei lavori sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per aver esercitato attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

La scorsa domenica, 27 maggio, nella mattinata, militari della compagnia carabinieri di Girifalco hanno proceduto al controllo di un cantiere edile per la riqualificazione di uno stabile destinato a civile abitazione, a San Pietro a Maida, via dei Mille, dove constatavano come gli operai stessero smontando dal tetto dell’edificio pannelli contenenti amianto, accantonandoli sommariamente al suolo, in assenza di titoli abilitativi, quali lavoratori di una ditta non specializzata nel settore della gestione di rifiuti speciali pericolosi. Ventisei pannelli e vari frammenti venivano posti sotto sequestro.

Sul posto erano poi trovati all’opera cinque lavoratori irregolari, segnalati al competente ufficio dell’Ispettorato Territoriale del lavoro di Catanzaro per l’elevazione di conseguenti sanzioni amministrative.

Redazione

Articoli Correlati

top volley lamezia potenza picena

La Top Volley Lamezia cambia ancora casa

La Conad Lamezia cambia ancora casa (altro…)

Read More...
Posata la prima pietra del complesso parrocchiale di Cancello

Serrastretta. Posata la prima pietra del complesso parrocchiale di Cancello

Posa della prima pietra domenica mattina a Cancello, frazione di Serrastretta, del complesso parrocchiale di Angoli, Migliuso e Cancello

Read More...
Mario Oliverio

Lamezia, Piccioni: “La rivoluzione annunciata da Oliverio non c’è stata”

LAMEZIA. Rosario Piccioni, ex consigliere comunale ed esponente di spicco della sinistra lametina, interviene sull’inchiesta “Lande desolate” che vede

Read More...

Mobile Sliding Menu