LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Rosy Rubino: Flash mob per esprimere solidarietà a Progetto Sud

2 min read

“Domani alle ore 16.00 davanti all’immobile confiscato ed affidato alla Comunità Progetto Sud a Capizzaglie si terrà un flash mob per esprimere solidarietà e vicinanza rispetto alla sequela di danneggiamenti ed atti intimidatori delle ultime settimane”

L’iniziativa sarà realizzata da un numero contenuto di persone per garantire il pieno rispetto delle norme di contrasto alla diffusione del Covid.
“E’ un segnale, un piccolo ma significativo segnale – ha dichiarato Rosy Rubino – per dire che i giovani di questa città ne hanno le scatole piene delle logiche di violenza e prevaricazione che caratterizzano una parte marginalissima della città.
La Comunità Progetto Sud e tutte le attività che svolge sono per Lamezia Terme un patrimonio prezioso, qualcosa di cui andare fieri e da difendere senza se e senza ma; il fatto che gli ultimi danneggiamenti  – ha aggiunto Rubino – abbiano avuto come obiettivo i lavoratori è ancora più spregevole.
Don Giacomo Panizza, gli operatori e i volontari della Comunità sono animati da profonde convinzioni e certo non hanno bisogno della nostra voce, ma pensiamo che tacere equivalga ad essere complici di chi parla con atti criminali.
Ecco perchè pensiamo che rispetto ad ogni singolo atto di prevaricazione e violenza criminale dobbiamo opporre una, dieci, cento manifestazioni per affermare il fatto che la Comunità Progetto Sud siamo anche noi.
Per dire che quella che li si realizza è la città che vogliamo, aperta, inclusiva, rispettosa delle diversità, pienamente ancorata ad una precisa ed indiscutibile idea di legalità praticata nella vita e nelle azioni diogni giorno”
Il flash mob è realizzato da
-Gruppo Flash mob: Trilly e Aurora Dance.
-‘Libera’ di Don Ciotti ; associazioni, nomi e numeri contro le mafie.
Ragazzi che hanno organizzato l’evento: Rosy Rubino, Anna Caruso , Antonietta D’Amico, Danilo Gatto , Vincenzo Genovese, Antonio Lorena , Antonio Gatto.