Royal Lamezia perde in finale e dice addio alle Final Four

In Sport On
Royal contro Martina

La più brutta Royal stagionale perde la finale di Coppa Italia e dice addio alle Final Four dell’8 marzo a Bari.

Royal contro Martina perde final four
Royal contro Martina

Peccato che la giornata-no sia capitata in questa importante occasione, ma fin dall’inizio la squadra di Ragona è apparsa troppo tesa e contratta.
Pare che la sfera bruciasse tra i piedi di Fragola&compagne, al contrario del Martina che invece s’è confermata squadra ordinata e diligente.
Il mister lametino ha variato poco nel primo tempo, con gli ingressi delle sole Corrao, Ierardi e De Sarro ma anche loro non hanno trovato la giocata giusto.
La Royal ha sì concluso verso Cordaro ma con troppa frenesia e insolita imprecisione. Stesso clichè nella ripresa, anche con gli ingressi del quinto di movimento (prima Manitta e poi Linza) ma senza risultati concreti.
E così onore al Martina che ha meritato con un gol per tempo, e sconfitta che deve servire da lezione alla Royal, ora concentrata soltanto sul campionato.
CRONACA. Mister Ragona opta per Ceravolo, quindi Fragola, Manitta, Losurdo e Primavera. Risponde De Bellis con Cordaro, Pugliese, Intini, Anaclerio e Adone.
Parte bene il Martina con una conclusione di Intini, devia Ceravolo. Risponde Manitta, tiro smorzato e parato. Quindi ancora Intini, tiro a lato; e ancora Manitta, gran destro e palo esterno colpito dalla brasiliana. La Royal però stenta a trovare le misure e appare troppo contratta.
Martina ancora pericoloso con Pugliese, devia in angolo Ceravolo. Mister Ragona chiama time out oltremodo necessario, e al rientro sinistro di Manitta para Cordaro. Bis di Losurdo, gran botta su punizione, devia Cordaro a pugni chiusi sopra la traversa. Risponde il Martina, girata di Anaclerio, ancora Ceravolo provvidenziale. La Royal ancora pericolosa: rimessa da out e gran destro di Manitta che scheggia la traversa.
Entra Corrao per Manitta. Poco dopo Martina in vantaggio: azione confusa in area lametina, sbilanciata Papapicco sfiora di tacco una palla vagante che prende in controtempo Ceravolo e la palla si adagia in rete. La Royal cerca di reagire, entra De Sarro per Primavera, ci prova Losurdo sinistro all’angolino, parato.
Break Martina con Intini, brava Ceravolo a deviare. E si chiude il primo tempo sullo 0-1.
Nella ripresa Sabatino e Linza per Manitta e Primavera ma la musica non cambia per la Royal, passano infatti 2 minuti ed il Martina raddoppia: gran tiro dalla distanza di Pugliese, lasciata incredibilmente senza marcature, e la palla si infila all’incrocio con Ceravolo vanamente protesa in tuffo. 0-2.

La Royal cerca di reagire: ci prova Sabatino, a lato. Poi azione ben manovrata da Fragola per Losurdo, cross teso da sinistra e Linza in scivolata non ci arriva. Ancora Losurdo, palla alta.
La Royal ci mette tanta volontà ma senza grande precisione e concentrazione al tiro. Lancio di Primavera per Manitta in area, colpo di testa a lato. Ancora Fragola da sinistra, Losurdo in area non ci arriva. A 8’09” dalla fine Ragona opta per Manitta quinto di movimento e la Royal si fa più pericolosa: proprio Manitta rilancia per Ierardi, destro sottomisura di Primavera, deviato da Cordaro in angolo.
Passano pochi secondi e Ierardi da due passi si fa deviare il tiro dall’ottimo Cordaro. Rilancio di Ceravolo, testa di Losurdo a lato, che poco dopo viene ammonita per simulazione. Dopo un mancato di intervento di De Sarro, annebbiata anche lei pure poco dopo, sesto fallo-Martina, quindi tiro libero per la Royal che Manitta conclude a lato.
Ragona cambia anche il quinto di movimento da Manitta con Linza ma l’ultima occasione è di Intini ancora che trova la respinta proprio di Linza.
Chiusura con i meritati applausi al Martina, ma i tifosi lametini applaudono anche la Royal, un passaggio a vuoto che ci può stare, peccato perché così sfumano le Final Four di Bari agli inizi di marzo.

ROYAL: Ceravolo, Fragola, Manitta, Primavera, Losurdo, Corrao, Linza, Ierardi, De Sarro, Sgrò, Sabatino, Leone. All. Ragona

MARTINA: Cordaro, Pugliese, Intini, Anaclerio, Adone, Barile, Sacchetti, Volpicella, Angelini, Colosimo, Intini, Del Piccolo, Papapicco. All. De Bellis

ARBITRI:  Paolo Lapenta di Moliterno e Arrigo D’Alessandro di Policoro. Crono: Cefalà di Lamezia Terme.

RETI: pt 10’35” Papapicco; st 2’15” Pugliese.

Articoli Correlati

La Vigor Lamezia Calcio 1919 tra conferme e nuovi arrivi

La Vigor Lamezia Calcio 1919 tra conferme e nuovi arrivi

Si delinea la rosa della Vigor Lamezia Calcio 1919 per la prossima stagione. (altro…)

Read More...
Lamezia. Oscar Branca aderisce alla Lega Salvini Premier

Lamezia. Oscar Branca aderisce alla Lega Salvini Premier

L'ex presidente dell'associazione Quartiere Capizzaglie aderisce al partito del Carroccio (altro…)

Read More...
L'Associazione Culturale Natale Proto replica alla Curia

L’Associazione Culturale Natale Proto replica alla Curia

Replica dell'Associazione Culturale Natale Proto alla Curia Vescovile di Lamezia Terme sul degrado delle chiese della Diocesi lametina (leggi

Read More...

Mobile Sliding Menu