Royal Team Lamezia, vittoria del cuore col pensiero a Sissy

In Sport On
L'esultanza della Royal a fine gara

Prima vittoria ‘in casa’ per la squadra di Carnuccio

Una Royal tutta cuore e sacrificio ottiene la prima vittoria ‘in casa’ (terza stagionale) e sale a quota 10 in classifica. Vittoria dedicata alla memoria di Sissy con diverse lametine con le lacrime agli occhi a fine gara, in primis la sua ex compagna capitan Cacciola, decisiva con diverse parate, mentre Gatto altra sua ex compagna non se l’è sentita di giocare.

Il minuto di raccoglimento per Sissy
Il minuto di raccoglimento per Sissy

Sul piano tecnico sarà stato per il ‘confronto’ di martedì tecnico-squadra, fatto sta che si è ammirata una Royal determinata, grintosa e che ha messo in campo unità e coesione. E di fronte non c’era certo l’ultima arrivata: la Lazio ha lottato fino in fondo e dopo 12’ ha schierato il quinto di movimento (Agnello) obbligando la Royal sulla difensiva. Ma Carnuccio ha preparato a dovere le sue ragazze, sgolandosi per l’intero match e mostrando una marcia in più anche lui. E così Royal avanti 3-1 a fine primo tempo (Saraniti e doppietta di Kale, indemoniata), per poi chiudere 7-4 nella ripresa (con doppietta di Saraniti, e splendide Furno e Di Piazza). Alla fine grande gioia tra le fila lametine, con i segni della ‘battaglia’ sulle ginocchia di Furno.

CRONACA. Mister Carnuccio schiera il quintetto delle ultime settimane, Cacciola, Furno, Di Piazza, Kale e Saraniti) e all’inizio botta e risposta Beita-Saraniti, bravi i rispettivi portieri. E si arriva al vantaggio-Royal: Kale ruba palla e se ne va sulla destra, mette al centro per l’indisturbata Saraniti che infila l’1-0. Poco dopo Furno si ferma invece di proseguire in ripartenza e l’azione sfuma. E si arriva al raddoppio-Royal: Furno subisce fallo, Kale si incarica della punizione (come a Barletta) e realizza il 7° gol stagionale. 2-0. Primo cambio Royal: Corrao per Saraniti e poco dopo Rovito per Di Piazza. Xhaxho di prova col sinistro, brava Cacciola a respingere. Contropiede Furno che ha la palla del 3-0 ma la spreca tirando addosso a Tirelli in uscita. Primo time out. Contatto in area Tirelli-Kale, per l’arbitro è tutto regolare tra le proteste lametine. Ancora Royal: Saraniti si libera bene e tira, Tirelli mette in angolo, sugli sviluppi Furno viene contrata in out. Sala agonisticamente la contesa: ammonite Pinheiro e Barca in pochi minuti e dal 12’ circa Chilelli opta per il quinto di movimento (Agnello). Ci prova ancora Xhaxho, devia Cacciola. Risponde Saraniti, destro a lato. E si arriva al gol Lazio: Beita mette dentro da destra, Taninha realizza il 2-1. Royal tonica: ci prova Di Piazza con un gran destro, Tirelli in angolo. Lazio sempre col quinto, Agnello ma la Royal riparte e Kale di piatto destro infila la porta vuota. 3-1 e si chiude il primo tempo.

Nella ripresa stesso quintetto Royal. Kale pallonetto per Saraniti, costretta la difesa in out. Già quinto di movimento per la Lazio (dopo un minuto e mezzo). Cacciola respinge un attacco laziale e Furno ci prova a porta vuota, palla in out. Lazio sempre in pressione e accorcia ancora: stavolta Taninha rende il favore a Beita che da due passi fa 3-2. Ma non passano nemmeno trenta secondi e la splendida Di Piazza riparte dalla propria area e con intelligenza avanza e batte Tirelli in diagonale. 4-2. Lazio nervosa, ne fa le spese Beita ammonita in panchina. E la Royal ne approfitta sospinta delle mosse di Carnuccio: Furno intercetta nella propria area, avanza e da centrocampo infila la porta vuota (costantemente Lazio col quinto di movimento). Ma la Lazio non si arrende e realizza con Taninha, destro in diagonale (troppo libera).,5-3, e poco dopo viene ammonita. La Royal sembra crollare anche perché la stanchezza si fa sentire e Beita (la migliore) salta un paio di lametine e dà a Taninha che realizza il 5-4. E’ la scossa: la Royal rinserra le fila e con Furno e Di Piazza si rende minacciosa. Quindi Barca di poco fuori, e brava Cacciola ancora su Barca in scivolata col destro. Provvidenziale Kale davanti a Cacciola a rimpallare un quasi gol e si arriva al 6-4 Royal: è Saraniti a depositare in rete da due passi su splendida galoppata ed assist di Kale. Quindi clamoroso fallo su Kale in area del portiere su cui gli arbitri chiudono gli occhi e per questo Cacciola viene ammonita per proteste. Pressing finale della Lazio, Furno resta ammaccata e sanguinante al ginocchio, Cacciola per poco non realizza su rilancio a porta vuota e dopo un fallo gratuito di Beita su Kale, non sanzionato, è Saraniti ad infilare il definitivo 7-4 da due passi servita sempre dalla strepitosa Kale.

INTERVISTE. “Grande vittoria, permettetemi di ringraziare tutte le mie ragazze: anche chi non è entrata e chi ha giocato poco. Tengo in considerazione tutte e per salvarci c’è bisogno di tutti”, così mister Carnuccio. Felice e commossa capitan Cacciola: “Da lassù Sissy ci avrà guardato: ad inizio gara go guardato tutte le mie compagne negli occhi e ci siamo capite. Abbiamo sempre messo questa voglia, oggi ce l’abbiamo fatta”. Stremata anche la combattente Furno: “Una grande vittoria, del cuore e della volontà: noi ci impegniamo sempre al massimo ed ora raccogliamo meritatamente i risultati”.

ROYAL: Cacciola, Furno, Di Piazza, Kale, Primavera, Corrao, Saraniti, Siciliano, Rovito, Gatto, De Sarro, Giuffrida. All. Carnuccio

LAZIO: Tirelli, Ceccobelli, Beita, Taninha, Felicetti, Barca, Sabatino, Agnello, Luzi, Xhaxho, Pinheiro, D’Angelo. All. Chilelli

RETI: Pt 3’22 Saraniti (R), 4’37 Kale (R), 16’44 Taninha (L), 19’37 Kale (R). St 3’33 Beita (L), 4’ Di Piazza (R), 5’57 Furno (R), 8’10 e 12’40 Taninha (L), 15’38 e 19’50 Saraniti (R).

ARBITRI: Giglio Pietro Granata e Giuseppe Aumenta di Sala Consilina. Crono: Cosimo Di Benedetto di Lamezia Terme.

 

Articoli Correlati

Ospedale Serra San Bruno

Serra San Bruno (VV). Ascensore rotto, defunto resta in reparto

Impossibile il trasferimento in obitorio (altro…)

Read More...
lamezia chiesa san benedetto

Diretta Streaming consacrazione chiesa di San Benedetto

Oggi 25 marzo alle 18, si terrà la consacrazione del nuovo complesso interparrocchiale di San Benedetto (altro…)

Read More...
Deputato Giuseppe d'Ippolito alla Camera

Polo traumatologico, D’Ippolito (M5S): impedito dal governo di centrosinistra

Alcuni comitati locali fanno enorme, voluta confusione sull’accorpamento dell’ospedale di Lamezia Terme nell’azienda ospedaliera unica di Catanzaro, avvenuta in

Read More...

Mobile Sliding Menu