S. Caterina sullo Jonio. Allaccio abusivo, munizioni e droga: controlli dei carabinieri

In Cronaca On

I carabinieri della stazione di Santa Caterina, unitamente a militari del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Soverato e delle stazioni di Badolato, Isca Marina e Guardavalle, con il supporto di unità cinofile di Vibo Valentia, hanno effettuato un servizio di rastrellamento nel territorio di competenza, finalizzato alla ricerca di armi, munizioni e sostanze stupefacenti.

In particolare, nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita nei confronti di F.A., 44enne del posto, estesa anche alle relative pertinenze, è stato individuato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica – che asserviva una cantina in uso al medesimo – realizzato mediante il collegamento di un cavo, attraverso una morsettiera, alla rete di distribuzione, successivamente reciso e sottoposto a sequestro. Le ulteriori verifiche effettuate unitamente a personale specializzato Enel, hanno poi consentito di stimare il danno in 4.000 euro circa. Lo stesso è stato conseguentemente tratto in arresto per furto aggravato di energia elettrica e ristretto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Inoltre, nel corso di un’ispezione eseguita all’interno di un rudere in uso a un 26enne del posto – privo di recinzioni e accessibile a chiunque – sono stati rinvenuti 342 gr. di sostanza stupefacente del tipo marijuana, suddivisa in 2 involucri in cellophane, 128 gr. di semi di cannabis, 52 cartucce per pistola cal. 9 e un bilancino di precisione.  Il predetto, pertanto, è stato deferito in stato di libertà per detenzione illegale di stupefacenti e munizioni. Nel medesimo contesto, 3 giovani residenti nel comprensorio soveratese sono stati segnalati alla Prefettura di Catanzaro quali assuntori di sostanze stupefacenti, poiché trovati in possesso di diverse dosi di marijuana e hashish. Il suddetto materiale è stato sottoposto a sequestro e custodito presso gli uffici del Reparto operante, per le successive analisi da svolgere presso il L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) di Vibo Valentia e il R.I.S. di Messina. La 1^sezione penale del Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto del prevenuto, senza disporre ulteriori misure.

 

 

Articoli Correlati

Coordinamento Sanità 19 Marzo: le chiacchere stanno uccidendo i nostri diritti

Coordinamento Sanità 19 Marzo: le chiacchere stanno uccidendo i nostri diritti

Il “Coordinamento Sanità 19 Marzo”, chiede di avere risposte subito sulle emergenze dell’ospedale e non intende aspettare oltre ne

Read More...
Votiamo Lamezia Pizzeria ai British Restaurant Awards-2

Votiamo Lamezia Pizzeria ai British Restaurant Awards

Lamezia Pizzeria è un ristorante/pizzeria situato ad Highbury, nella zona nord di London City (altro…)

Read More...
Pino Galati Scandalo Calabresi nel mondo

Galati indagato per concorso esterno in associazione mafiosa

L'ex deputato del centrodestra Giuseppe Galati e' indagato dalla Dda di Catanzaro per concorso esterno in associazione mafiosa (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu