Scalea, lavoratori irregolari: sanzionate due società per 145 mila euro

In Cronaca On
- Updated
guardia di finanza

 SCALEA. La guardia di finanza ha scoperto 24 lavoratori irregolari, impiegati in “nero” ed in parte con contratti di appalto di servizi. I lavoratori erano formalmente assunti da una società di Lamezia Terme ma, di fatto, lavoravano per una società dell’Alto Tirreno cosentino, grazie alla stipula di un “appalto di servizi”: una forma contrattuale molto diffusa tra le aziende in quanto consente di snellire le incombenze burocratiche legate all’assunzione e di fruire, al contempo, della prestazione lavorativa del dipendente. L’azione ispettiva messa in campo dalla Fiamme Gialle ha disvelato la somministrazione di lavoro compiuta in maniera abusiva in quanto la società, non essendo iscritta presso l’albo ministeriale, non offriva le dovute garanzie di tutela ai lavoratori. I finanzieri hanno proceduto alla contestazione nei confronti di entrambe le società cui sono state comminate sanzioni amministrative per la cifra di 145 mila euro.

Articoli Correlati

polopoli-LameziaTermeit

La Casa del Libro Antico: a Nicastro i libri che consultò Tommaso Campanella

Un paese senza memoria risulta spaesato, ragion per cui va sempre più incoraggiato sulla sua identità storica per averne

Read More...
lametino maurizio costanzo show

Un lametino tra il pubblico del Maurizio Costanzo Show

Angelo Greco, coordinatore provinciale di Lega giovani Calabria, sarà ospite questa sera tra il pubblico del Maurizio Costanzo Show

Read More...

Costa calabra sud occidentale: registrate due scosse di terremoto

Scosse di terremoto al largo di Palmi (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu