Scalea, lavoratori irregolari: sanzionate due società per 145 mila euro

In Cronaca On
- Updated
guardia di finanza

gianluca-cuda

 SCALEA. La guardia di finanza ha scoperto 24 lavoratori irregolari, impiegati in “nero” ed in parte con contratti di appalto di servizi. I lavoratori erano formalmente assunti da una società di Lamezia Terme ma, di fatto, lavoravano per una società dell’Alto Tirreno cosentino, grazie alla stipula di un “appalto di servizi”: una forma contrattuale molto diffusa tra le aziende in quanto consente di snellire le incombenze burocratiche legate all’assunzione e di fruire, al contempo, della prestazione lavorativa del dipendente. L’azione ispettiva messa in campo dalla Fiamme Gialle ha disvelato la somministrazione di lavoro compiuta in maniera abusiva in quanto la società, non essendo iscritta presso l’albo ministeriale, non offriva le dovute garanzie di tutela ai lavoratori. I finanzieri hanno proceduto alla contestazione nei confronti di entrambe le società cui sono state comminate sanzioni amministrative per la cifra di 145 mila euro.

Articoli Correlati

Istituto Einaudi - LameziaTermeit

“Sport e alimentazione” nella tavola rotonda dell’Istituto Einaudi di Lamezia

E’ previsto per il prossimo 28 gennaio un incontro formativo destinato agli alunni dell’Istituto I.P.S.S.A.R. Einaudi di Lamezia Terme

Read More...
Loredana Barillaro

Barillaro (Calabria Libera): cultura come strumento per vivere da cittadini liberi

Per troppo tempo la cultura, in Calabria, è stata trattata come una “cenerentola”, un concetto meramente teorico, svuotato di

Read More...

Salvini sarà a Serra San Bruno a chiudere la campagna elettorale

Matteo Salvini sarà a Serra San Bruno mercoledì 22 gennaio (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu