LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Catanzaro. Scattano le manette per il ladro recidivo e colto sul fatto

2 min read

CATANZARO. È finito in manette un trentatreenne di Catanzaro. Il giovane F.A., sul quale pendono innumerevoli denunce per furto, è stato fermato dagli agenti in servizio all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura.

Fatale per l’arrestato è risultato l’ultimo colpo messo assegno proprio lo scorso 6 marzo quando ha tentato di scassinare la serratura della portiera di un veicolo appartenente ad una ditta edile senza curarsi del fatto d’essere in un’area molto affollata come via Alessandro Turco. F.A., già denunciato in stato di libertà molte volte per il medesimo reato, prima del tentato furto dell’auto, nel primo pomeriggio di domenica 4 marzo, era stato coinvolto nell’ennesimo episodio sinistro. Fortunatamente, la mattina dell’arresto F.A. è stato colto con le mani nel sacco proprio dagli operai della ditta proprietaria del veicolo che stavano lavorando in un cantiere limitrofo alla via interessata, gli operai hanno sorpreso il ladro armeggiare alla portiera del mezzo e hanno immediatamente contattato le forze dell’ordine.

Accorsi sul posto, gli agenti della volante di Polizia hanno individuato e identificato il malvivente che poco prima aveva fatto in tempo a liberarsi del grimaldello utilizzato per forzare il veicolo, oggetto cruciale che però è stato trovato e sottoposto a sequestro. L’essersi disfatto dell’arnese atto allo scasso e la constatazione da parte degli operatori di polizia che la serratura del mezzo risultava forzata ha reso vano ogni tentativo del F. A.  di giustificare la sua presenza sul posto.

Conseguentemente alla ricostruzione fedele degli eventi e conclusi gli accertamenti del caso, i poliziotti hanno assicurato il ladro alla giustizia. L’udienza di convalida dell’arresto si è svolta ieri mattina e a F.A. è stato confermato l’arresto, mantenendo il provvedimento in atto dell’obbligo di presentazione in determinate ore del giorno, e per più volte, a un determinato ufficio di Polizia Giudiziaria.

Redazione