Sequestro area ditta accusata di rilasciare reflui in un torrente

In Cronaca On

VIBO VALENTIA. Sequestrata un’ampia area  nelle vicinanze del Parco delle Serre.L’azione è stata condotta dagli investigatori della sezione Ambiente e territorio della Polizia giudiziaria di stanza nella Procura di Vibo Valentia e dai carabinieri forestali di Serra San Bruno. L’area di riferimento ha un’ampiezza di duemila metri quadri ed sita nei pressi della centrale a biomasse di proprietà della società “La Foresta”.

L’amministratore unico della società è stato segnalato per stoccaggio abusivo col superamento dei limiti del quantitativo previsto dalla legge e apertura di scarichi industriali senza autorizzazioni. Nel corso di un sopralluogo, gli investigatori hanno trovato seicento tonnellate di scarti nello spiazzo dello stabilimento ed accertato che i reflui finivano nel torrente “Notaro” a sua volta affluente dell’Ancinale che attraversa la vicina città di Serra San Bruno e passa per il Parco delle Serre.

Redazione

Articoli Correlati

Gioia Tauro, Di Maio: lo Stato restituisca la vita a De Masi

GIOIA TAURO. "Lo Stato deve restituire la sua vita a Nino De Masi. Fa effetto vedere una camionetta dell'Esercito

Read More...
Calabria. Graduatoria bloccata per i 67 vincitori del concorso autisti 118

Calabria. Graduatoria bloccata per i 67 vincitori del concorso autisti 118

La graduatoria di questo concorso pubblico, uscita il 27 dicembre 2017, risulta temporaneamente ed inspiegabilmente bloccata nonostante le innumerevoli

Read More...
Vibo, ancora disservizi in ospedale: la denuncia di Azione Identitaria

Vibo, ancora disservizi in ospedale: la denuncia di Azione Identitaria

VIBO VALENTIA. Azione Identitaria denuncia i disservizi dell’ospedale Jazzolino. (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu