Serrastretta. “Il sentiero che non ti aspetti”: trekking alla Faggeta

In Attualità, Ultime notizie On

SERRASTRETTA. Boschi di maestosi faggi secolari, aria pura e incontaminata, un bouquet di colori che varia dal giallo al marrone, fino al rossiccio. Sono solo alcuni degli elementi racchiusi nell’atmosfera magica e fiabesca della Faggeta di Monte Condrò di Serrastretta, ai piedi della Sila Piccola catanzarese.

“Faggeta. Il sentiero che non ti aspetti”, è l’iniziativa proposta dagli “Amici del trekking di Serrastretta” in programma per domenica 17 marzo, che invita i visitatori a conoscere in maniera più consapevole e responsabile questo splendido scenario naturalistico, nonché a meravigliarsi e a stupirsi ancora per quanto i nostri paesaggi, in attesa che la primavera ne diventi la protagonista, possono offrirci.

Attraverso un sentiero pensato fuori dai circuiti convenzionali, il percorso prevede un trekking ad anello di circa 7 km, su un fondo che varia dallo sterrato al roccioso.

A pochi chilometri dal centro abitato serrastrettese, natura, leggenda e tradizioni popolari si intrecciano da sempre in questo luogo: un’oasi incontaminata, tra il profumo dei faggi ed i colori dell’ambiente circostante, in cui ritrovare serenità e benessere.

Escursionismo, cammino lento e turismo outdoor in generale, negli ultimi anni si sono gradualmente trasformati da esperienze di nicchia a esperienze che trasmettono emozioni e suggestioni verso un pubblico sempre più vasto. Anche il fascino innegabile dei nostri territori sta iniziando a catturare l’attenzione del turista più sensibile, e nell’ottica del cammino a piedi e della scoperta degli itinerari e dei sentieri, può sicuramente iniziare a rappresentare concretamente una risorsa straordinaria da promuovere e valorizzare.

Appuntamento e raduno:

ore 9.30 al parcheggio antistante il palco all’interno della Faggeta di Monte Condrò, da dove avrà inizio il percorso.

Scheda Tecnica:
Lunghezza del Percorso: circa 7 Km ad anello.
Tipologia del sentiero: in parte sterrato ed in parte roccioso;
Difficoltà: E (escursionistico);
Dislivello: 200 metri circa in totale;
Tempi di percorrenza: 2 ore;
Pranzo al sacco in un’ area pic nic.
Acqua: all’inizio del percorso

Cosa portare:

abbigliamento comodo e secondo la stagione, coprendosi a strati; scarpe da trekking; pile o felpa; giacca a vento; zaino leggero; un cambio; acqua almeno 1 litro; bastoncini.

Info e prenotazioni esclusivamente secondo le seguenti modalità: Giuseppe Paletta 328 2282932 (anche scrivendo su whatsapp e messenger).

Articoli Correlati

Sindaco di Riace arrestato da Guardia di finanza-LameziaTermeit

Il Tar annulla l’esclusione di Riace dallo Sprar

Decisione dei giudici di Reggio su ricorso contro la decisione del Viminale (altro…)

Read More...
Arte in Vetrina. Mostra itinerante degli artisti lametini

L’arte in vetrina, il 22 maggio la conferenza stampa di presentazione

E’ convocata per mercoledì 22 maggio alle ore 11:00 nella sede di Spazio Arte 57, associazione Arte&Antichità passato e

Read More...
carabinieri

Montepaone (CZ). Sorprese mentre rubano in un supermercato, arrestate tre donne

Nella mattinata di sabato, grazie ad una tempestiva segnalazione pervenuta sul numero di pronto intervento 112, i Carabinieri della

Read More...

Mobile Sliding Menu