LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Si conclude ITMS 2020: evento dedicato al turismo Montano sostenibile

2 min read

Ha registrato oltre 1000 partecipanti online, tra cui esperti, istituzioni e operatori del settore per programmare una ripartenza migliore e progettare destinazioni turistiche sostenibili

Comunicato stampa

Una settimana di incontri, webinar formativi, dibattiti che hanno visto la partecipazione di oltre 30 relatori, esperti del settore, e più di 1000 partecipanti. Sono questi i numeri di ITMS 2020, l’evento ideato e diretto da Destinazione Sila con il patrocinio del Parco Nazionale della Sila, dedicato al turismo montano sostenibile, per la sua seconda edizione, quest’anno in veste completamente digitale.

«In un momento di straordinaria emergenza per il settore del turismo, è fondamentale utilizzare questo stop forzato lavorando insieme, operatori turistici e istituzioni pubbliche, per individuare le soluzioni più adatte e cercare di colmare il gap organizzativo tra le nostre destinazioni turistiche e quelle più note e competitive». Commenta Daniele Donnici, presidente della rete di imprese Destinazione Sila.

«La situazione pandemica che stiamo attraversando favorirà ancor di più l’interesse per i territori che hanno caratteristiche ambientali e naturali di pregio, prodotti agro-alimentari genuini e contesti poco affollati. Tutto ciò costituisce un notevole vantaggio e una grande opportunità per il territorio calabrese, come già avvenuto durante la scorsa estate. Ma occorre farsi trovare pronti, migliorare i servizi e l’accoglienza, mettere in rete tutte le attrazioni e renderle fruibili ai turisti». Continua Donnici.

ITMS si è confermato dunque un evento utile anche per la crescita della Sila come destinazione turistica unica, sostenibile e unitaria. Un lavoro che la rete Destinazione Sila porta avanti già da tre anni formando un vero e proprio coordinamento tra operatori del settore, enti pubblici e privati.

Una destinazione turistica efficiente, innovativa e competitiva richiede una maggiore cooperazione, e ITMS in questo non si è solo confermato un evento interessante per tutta la filiera e per gli enti che operano nel settore, ma ha fornito ulteriori elementi utili allo sviluppo del territorio e buone pratiche da mettere in campo.

All’evento hanno aderito e partecipato diverse istituzioni, tra cui Fausto Orsomarso, assessore al Turismo della Regione Calabria , Francesco Curcio, presidente del Parco Nazionale della Sila e diversi sindaci del comprensorio silano.

Nel forum di ITMS si è discusso di sostenibilità come strada maestra da seguire nei prossimi anni, anche in termini di mobilità, e di comunicazione e promozione. Costruire contenuti autentici e originali e divulgarli con gli strumenti giusti, utilizzando sistemi tecnologici avanzati, i big data e l’intelligenza artificiale, sono alcuni dei punti da sviluppare per migliorare l’offerta.

«Occorre quindi mettere in campo una programmazione strategica e integrata – conclude Donnici – solo in questo modo le destinazioni turistiche calabresi, e la Sila in particolare, potranno guardare con fiducia alla ripartenza del settore e al futuro del turismo».

Click to Hide Advanced Floating Content