Giovedì 9 Luglio 2020

LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Stagionali Sacal: appello di Calabria Sociale alla Santelli

2 min read
motori-lamezia

Riceviamo e pubblichiamo lettera aperta dell’associazione Calabria Sociale alla Governatrice della Calabria, on. Jole Santelli

Egregia Jole Santelli

Mettiamo subito in chiaro un fatto che è una normalità per la nostra regione e che forse tu non ricordi o disconosci, non abbiamo alcun sito industriale funzionante, quelli che esistevano sono miseramente falliti perché la Calabria non ha, in quel settore, mentalità e tradizione.

Non ho intenzione di codificare i risultati costantemente negativi in tutta la regione, né, tanto meno, esprimere un giudizio; il campo industriale non è una mia prerogativa; l’intervento, come presidente di Calabria Sociale, ha lo scopo di sottoporre alla tua persona la visione di quello che si chiama normalmente lavoro a termine, ovvero i cosiddetti stagionali ma del trasporto aereo; orbitanti su tutto il triangolo aeroportuale (Crotone, Lamezia e Reggio Calabria), gestito dalla stessa azienda. Generalmente venivano chiamati, con contratto semestrale, ad inizio stagione estiva in base al programma voli fatto saltare dl covid-19.

Questa gente oggi è nel dramma totale, sapendo che per loro non c’è alcuna possibilità di assistenza, né quella di ricevere un qualunque aiuto per cercare di poter vivere, anche solo alla giornata.

Hai deciso di aprire i bar e i ristoranti, hai portato avanti altre iniziative, ma per queste persone, neppure una parola, un rigo qualunque di speranza, silenzio totale, a dimostrazione di una completa disconoscenza di quello che rappresenta il settore aereo e la sua professionalità.

I nostri sono tempi mutati e mutevoli, per cui mi permetto chiedere e sollecitare un intervento, non è un obbligo, ma atto di pura umanità, un momento da mosaico solidale da mettere sul tappeto per ridare un briciolo di speranza a questa gente e alle loro famiglie, come già si sta facendo in alcune regioni del nord. 

Cara Jole Santelli, in te hanno visto il cambiamento e la forza della calabresità, per favore non fare come tutti gli altri, non deluderli, queste figure sono figli della tua stessa terra, un patrimonio professionale del settore che non può e non deve essere disperso per disperazione.

Gianfranco Turino

Presidente di Calabria Sociale