LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Stop the war in Siria, a Lamezia flash mob di Potere al popolo (Video)

2 min read
Stop the war in Siria, a Lamezia flash mob di Potere al popolo

Stop the war in Siria, a Lamezia flash mob di Potere al popolo

LAMEZIA. Bandiere della pace sventolavano ieri pomeriggio sull’isola pedonale di corso Nicotera durante il flash mob organizzato da Potere al Popolo del Reventino e del Lametino per difendere la pace e dire basta agli attacchi da parte di Usa, Regno Unito e Francia contro la Siria.

Tanti pacifisti si sono ritrovati a dire no alla guerra, migranti, volontari, attivisti e anche cittadini comuni; tutti insieme in nome dell’articolo 11 della Costituzione Italiana che recita così: “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.

In molti hanno indossato come gesto simbolico delle magliette bianche sporche di rosso, come il colore del sangue innocente versato nei giorni scorsi in Siria, l’ennesimo massacro di donne, uomini e bambini innocenti, la cui unica colpa è quella di essere nati in una terra martoriata.

Da diversi anni, a pagare il caro prezzo di questa terribile guerra, sono i civili: donne, uomini, tantissimi bambini innocenti “nati – hanno sottolineato gli attivisti di Potere al popolo – in una nazione che gli Stati Uniti e l’Occidente hanno scelto come vittima sacrificale in nome del caos che genera denaro sporco di sangue”.

Potere al popolo ha anche puntato il dito contro “l’ignavia del governo Italiano e dei presunti presidenti del consiglio in pectore, che come in passato anche stavolta non fanno altro che chinare il capo di fronte al padrone americano.

Davanti a questo scenario – hanno ribadito gli attivisti del movimento – non è più possibile restare a guardare. Abbiamo bisogno di gridare a gran voce la necessità della pace, del disarmo, di umanità. Stop the war in Siria!”.