Striscia la notizia all’Italcementi di Vibo Marina

In Attualità On
- Updated
striscia la notizia all'italcementi di vibo-LameziaTermeit

Rifiuti ovunque, vecchi frigoriferi, divani e lavatrici, topi e incivili che vengono fin qui per eludere la raccolta differenziata e le più elementari regole di convivenza civile.

Comunicato stampa:

Vibo Marina è diventata ormai una discarica abusiva a cielo aperto. Tra rifiuti, il verde delle colline e l’azzurro del mare, sorge il grande complesso industriale dismesso nel 2012 dell’Italcementi. Proprio dell’ex stabilimento cementizio si è occupata Striscia la notizia, l’inviato Luca Galtieri ed il reporter Massimo Mercuri si sono infatti recati sul luogo occupato da quella che per molti rappresenta fonte d’inquinamento per il territorio dovuto a polveri sottili presenti al suo interno.

Il sindaco di Vibo Valentia, Elio Costa, ha assicurato che la situazione è sotto controllo e non c’è pericolo di inquinamento ambientale. Ma per capirci meglio, la troupe di Striscia, ha provato a chiedere spiegazioni ai vertici Italcementi, non trovando però risposta alcuna, come dimostrato in video. Ora ci si chiede perché se è accettabile che le leggi di mercato impongano ad una azienda di chiudere, non è comprensibile come in Italia sia possibile usare il territorio a proprio piacimento e poi lasciarlo così, senza che nessuno obblighi i titolari di quel sito a pulire e bonificare l’area che si è utilizzata. Il servizio è andato in onda sabato 9 giugno su canale 5.

Articoli Correlati

Domani si apre il sipario sul Wedding Open Day

  Wedding Open Day, una domenica dedicata alle coppie che intendono sposarsi (altro…)

Read More...

Codacons: “Violenza in classe: videosorveglianza in tutte le scuole”

LAMEZIA. "Installare subito sistemi di videosorveglianza in tutte le strutture scolastiche italiane. (altro…)

Read More...
Emergenza rifiuti Lamezia Terme

Lamezia, Daneco Impianti annuncia rallentamenti nella raccolta rifiuti

La Lamezia Multiservizi spa rende noto che la Società Daneco impianti in liquidazione ha comunicato al Dipartimento Ambiente della

Read More...

Mobile Sliding Menu