LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Si è svolta in streaming la prima assemblea di EPLI Calabria

2 min read
EPLI Calabria

In modalità forzatamente telematica, in rispetto delle normative attuali di contenimento del covid-19, si è svolta la prima assemblea di EPLI Calabria, ente di recentissima costituzione, che riunisce circa un centinaio di associazioni Pro-Loco, e non, della regione

Comunicato Stampa

Un’assemblea “conoscitiva”, spiegano gli iscritti, che ha permesso alle singole Pro-Loco di presentarsi e presentare i territori nei quali operano, in una logica di collaborazione e solida sinergia da applicarsi nel brevissimo periodo.

Nel corso dell’incontro, inoltre, si è fatto il punto sulle attività e i diversi progetti in cantiere e si è posto le basi per progetti futuri che, restrizioni permettendo, potrebbero essere messi in campo nei prossimi mesi.

Creative Living Lab III Edizione, bando emanato dal Ministero dei Beni Culturali, ha visto infatti, la candidatura di Epli Calabria attraverso le Pro Loco associate, per un progetto di rigenerazione urbana che coinvolge tutte le province calabresi.

Parallelamente, Epli Calabria, ha lavorato senza sosta alla redazione di un’idea progettuale mirata alla realizzazione di una piattaforma multimediale/marketplace delle eccellenze calabresi, ProCalabriaFood,  territorialmente strutturata, capace di promuovere il patrimonio materiale ed immateriale dei territori coinvolti attraverso le produzioni di eccellenza e la ricettività di qualità. Uno strumento indispensabile per la valorizzazione e la promozione della Calabria, un sostegno utile per le attività produttive locali. Il progetto, che ha avuto accesso alla campagna di crowdfunding promossa da Natura Si, potrebbe essere realizzato nel corso del 2021.

«Nonostante il collegamento in diretta ed una presenza purtroppo solo virtuale delle Pro-Loco – commenta il presidente di Epli Calabria Loris Ciurleo a margine dell’evento – siamo molto soddisfatti delle adesioni e dei risultati, in termini di visibilità e riconoscimento, che siamo riusciti ad ottenere in soli tre mesi di vita di Epli.  Il nostro obiettivo – ha spiegato nel corso della discussione – è quello di riuscire a fornire servizi essenziali alle singole Pro-Loco in modo da sostenerle nel loro preziosissimo lavoro di promozione dei territori».