LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Talis et qualis… Edizione speciale in Latinorum

3 min read

Tale e quale show chiude l’ennesima edizione di successo in cui è stato leader incontrastato nel palinsesto televisivo. Programma collaudato, malgrado gli sia stato imputato l’usura delle stagioni: complici movenze, comparto trucco e costumi, le esibizioni hanno raggiunto, in molte performances, la perfezione assoluta.

tale e quale showIl talent ora non chiude i battenti ma, in previsione del periodo natalizio, propone una versione classica, in stile ciceroniano: una nuova maratona di imitazioni in un vivaio di gioventù antichizzata.
Giudici d’onore: Loretta Goggi, Enrico Montesano e Claudio Amendola.
Concorrenti in gara: Flora Ardigò, Christian Redondi, Giada Saviano, Giuseppe Secreti, Paola Facciorusso, Emmanuel Degli Antoni, Linda Nozza, Sandra Curcio.
Canzoni dell’ormai imminente Certamen musicale: Roma, noli insanire hodie vesperi (Roma, nun fa’la stupida stasera), Vivat e aurimulo sorbitio  (Viva la pappa col pomodoro!), Caeruleus color (Azzurro), Ego quoque veniam –Minime vero (Vengo anch’io-No, tu no), Audax aetas (Vita spericolata), Ero melior (Sarò migliore), Fatum vespertinarum gentium post mortem ac metempsychosim (Occidentali’s Karma), Ante diem quartum Nonas Martias anno MCMXLIII p.Chr. n. (4 marzo 1943). Leitmotiv: Il senso della profondità, in nome dell’Antico, che non fa sprofondare la dimensione dell’essere.

Ospite d’eccezione: Gli Stadio con il testo vincitore del loro Sanremo. Eccone un estratto:

Aliquando tibi dicam

me deposuisse meam beatitudinem tua causa.

At tu ridebis, ridebis, at tu me ridebis.

Aliquando tibi dicam

te a me dilectam esse plus oculis meis,

at tu ridebis, ridebis, at tu me ridebis.

Voci passionali, pastose e graffianti accompagneranno l’evento di fine anno, in vista della preparazione della Notte dei Licei Classici, che si terrà, come di consueto, nella prima decade di gennaio. Tra i partecipanti, un Florense, alquanto referenziato: un Beato Nuncupato, per tutti i suoi compagni liceali, proprio come Gioacchino da Fiore.

Curriculum googliano

Giuseppe Secreti, teenager di San Giovanni in Fiore, con la passione innata per la musica fin dalla tenera età, ama la musica soul e i pezzi in lingua inglese.

Nel 2015 partecipa al concorso per Giovani Talenti a Cariati, manifestazione organizzata dall’Avvocato Assunta Trento con il patrocinio del Comune di Cariati e la collaborazione della ConfCommercio Imprese per l’Italia; il giovane artista, con la canzone “One night only” di Jennifer Hudson, vince il Festival, oltre al premio della critica, traguardo che lo porta ad incidere, presso l’etichetta Roka Produzioni, il suo primo singolo “Migliore”, brano dedicato da un adolescente al suo papà, scritto dall’autore Giorgio Sprovieri. Un testo che, nel fiore dei suoi anni, si fa, presto detto,  frutto maturo di prospettive future.

O Fortuna è il testo d’apertura con cui pare debutterà nella primissima dello spettacolo:

O Fortuna (Latino) Traduzione italiana
O Fortuna
velut luna
statu variabilis,
semper crescis
aut decrescis;
vita detestabilis
nunc obdurat
et tunc curat
ludo mentis aciem,egestatem,
potestatem
dissolvit ut glaciem.Sors immanis
et inanis,
rota tu volubilis,
status malus,
vana salus
semper dissolubilis,
obumbrata
et velata
mihi quoque niteris;
nunc per ludum
dorsum nudum
fero tui sceleris.Sors salutis
et virtutis
mihi nunc contraria,
est affectus
et defectus
semper in angaria.
Hac in hora
sine mora
corde pulsum tangite;
quod per sortem
sternit fortem,
mecum omnes plangite!
O Sorte
come la luna
con atteggiamento incostante,
sempre cresci
o decresci;
la vita detestabile
ora perdura salda
e proprio ora,
occupa l’ingegno con un gioco;
la miseria,
il potere
dissolve come il ghiaccioLa sorte immane
e vuota,
tu ruota che giri,
funesto stato,
futile benessere
sempre dissolubile,
oscura
e velata
e su di me chi più si appoggerà;
ora che per un gioco
il dorso nudo
porto per la tua cattiveria?La sorte del benessere
e della virtù
ora a me contraria,
è un desiderio
è una debolezza
sempre in corsa obbligata.
Ora per di qua
senza sosta
Sentite il battito del cuore;
poiché a causa della sorte
egli acquieta la forza,
piangete tutti con me!

A seguire, poi, un originalissimo singolo: Tu mi turbi, cara turba, nuovo Canto rap sulla turba che conturba. Che dire!? Che le stelle gli siano propizie! Nella gloria àvita nel mattino della sua vita. Ed in bocca al lupo anche dal suo caro prof.

Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale, forse!

Prof. Francesco Polopoli