LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Teatricittà la nuova rassegna dei Vacantusi

3 min read

In vista del 2 novembre, quando debutterà con Il Pomo Della Discordia con Carlo Buccirosso, è stata presentata in conferenza stampa la nuova stagione teatrale 2017-2018 dell’associazione “I Vacantusi”, che andrà in scena tra il Teatro Costabile e il Teatro Grandinetti di Lamezia Terme. teatricittaVacantiandu, questo il titolo della rassegna, regalando al pubblico nuovamente l’abitudine e il piacere di andare a teatro, andrà quindi in scena per il settimo anno consecutivo, portando in scena le già rodate e affezionate compagnie amatoriali sia i nomi più illustri e celebri.
Tredici appuntamenti annunciati, tra cui Lello Arena, ormai passato definitivamente dal grande schermo alle assi del palcoscenico, con Parenti Serpenti (che ha avuto anche una trasposizione cinematografica firmata da Monicelli, come qualcuno ricorderà); commedia grottesca con situazioni esilaranti e stridenti che però riecheggiano le nostre vite quotidiane; Carlo Buccirosso, ormai ospite graditissimo a Lamezia, che attualmente è in sala, direttamente dalla Mostra del Cinema di Venezia, con il bel Ammore E Malavita dei Manetti Bros, e che scrive e dirige una pièce che si rifà addirittura ad Omero; e poi Michela Andreozzi, anche lei contemporaneamente in sala e a teatro, Biagio Izzo, Paola Tiziana Cruciani.
Nella sezione parallela, invece, quella che punta i riflettori e mette in risalto la bellezza del teatro amatoriale, nuove e divertenti proposte come quelle, tra le altre, del Teatro Stabile Nisseno con Un Ladro Per Amico, comprendendo anche la stessa compagnia de I Vacantusi, in scena con Il Morto E’ Vivo, La Banda Degli Onesti con lo spettacolo omonimo.
Dopo i ringraziamenti istituzionali, Morelli ha sottolineato l’estrema varietà del suo calendario, con nomi e generi che danno qualità alla stagione, e che insieme al programma dell’AMA Calabria rende il cartellone di Lamezia altamente competitivo a livello regionale, parlando anche dell’estrema difficoltà che oggi presenta la creazione di un cartellone così importante e poliedrico.
E che nonostante tutto, però, da sette anni affianca alla stagione teatrale vera e propria numerosi laboratori teatrali nelle scuole seguiti dal regista Giovanni Carpanzano, workshop e seminari; per le famiglie bisognose l’aiuto per avvicinarle al Teatro con ingresso gratuito; laboratori di clownerie, eventi speciali ovvero premio Bronzi di Riace e il progetto Antonio Federico. Per questo, era presente anche il padre del piccolo Antonio che insieme al dirigente dell’Istituto Magistrale Tommaso Campanella ha sottolineato come quest’ anno i laboratori si estenderanno anche ai licei.

Ha concluso poi Morelli: “questo rientra nel più ampio progetto con cui i Vacantusi hanno partecipato al bando regionale sugli eventi culturali, arrivando al 27^ posto. Ad oggi non ci è dato sapere se rientreremo fra i soggetti finanziati, poiché ancora non è stata pubblicata la graduatoria definitiva: ma in attesa che qualcosa accada, abbiamo deciso di realizzare comunque la nostra rassegna rispettando, in gran parte, quello che era il programma presentato nel progetto e rischiando in proprio“.

Ma i VACANTUSI sono partner anche del Lamezia Film Fest per il quale prende la parola GianLorenzo Franzì, direttore della manifestazione che proprio in collaborazione con i Vacantusi presenta quest’anno la quarta edizione del Festival di Cinema. Franzì ha sottolineato le numerose novità della rassegna: prima di tutto il passaggio da tre a cinque giorni, dal 14 al 18 novembre, poi l’inaugurazione di un concorso internazionale per cortometraggi, nella sezione a cura del regista Mario Vitale, che ha già avuto quasi 100 iscritti da tutto il mondo; partner sempre più di spessore sia regionali come la Calabria Film Commission e il Pentedattilo Film Fest che nazionali come Movieplayer.it e TheSpace Cinema; infine la presenza nel cast di artisti di rilievo internazionale, rimandando però, per la definizione del cartellone, alla prossima conferenza stampa di presentazione del Lamezia Film Fest, verso fine ottobre. Per info, è online il sito lameziafilmfest.wordpress.com.
Conclude la conferenza il Sindaco Paolo Mascaro che ha lodato l’impegno dei Vacantusi: “trasmettiamo e diffondiamo cultura, difficoltà economiche ma che con passione e supporto di tutti portano grandezza alla città“.
Tutti a teatro.
Inizia domani la campagna abbonamenti, per info e prenotazioni consultare il sito ufficiale ivacantusi.com.

Valentina Arichetta

Click to Hide Advanced Floating Content