LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Sapete che questa notte torna l’ora legale?

4 min read
Torna l’ora legale, cambio dell'ora

Salutando l’ora solare guadagneremo 60 minuti di luce

Ci siamo, nella notte tra sabato 24 e domenica 25 marzo torna l’ora legale.

Si tratta di una convenzione diffusa in molti Paesi che consiste nello spostare in avanti le lancette degli orologi alle 2 di notte. L’obiettivo è di “guadagnare” 60 minuti di luce sfruttando al meglio la naturale irradiazione del sole durante l’estate.

Nei paesi dell’Unione Europea, oltre che in Svizzera e in Norvegia, l’ora legale inizierà domani, ultima domenica di marzo, per terminare l’ultima domenica di ottobre, nella notte tra il 27 ed il 28 ottobre.

Ma niente paura: smartphone, computer, orologi e dispositivi digitali si aggiorneranno automaticamente e potremo impostare la sveglia normalmente.

Dove viene adottata l’ora legale?

Torna l’ora legale, orologio analogicoIn tutti i paesi dell’Unione Europea, Svizzera compresa, vige l’ora legale dal 1996 ma nel corso degli anni non sono state poche le polemiche a riguardo.

Parlando in particolare del nostro paese, in Italia l’ora legale venne introdotta già nel 1916 come misura di guerra, con il decreto legislativo 631 del 25 maggio. Fu poi abolita e reintrodotta diverse volte, fino alla definitiva legge del 1965. Della durata iniziale di 4 mesi, nel corso degli anni fu portata a 6 e poi finalmente a 7 mesi, come concordato a livello europeo.

Anche la Russia l’ha adottata per qualche anno, per poi tornare al sistema dell’ora solare permanente, con un unico orario di riferimento valido tutto l’anno.

Il ritorno all’ora legale di questa notte avverrà, dunque, contemporaneamente in tutti i paesi europei, nel rispetto dei tre fusi orari validi in Europa:

  1. Europa occidentale (UTC);
  2. Europa centrale (CET=UTC+1)
  3. ed Europa orientale (UTC+2).

Così, mentre in Italia il cambio dell’ora avverrà tra le 2 e le 3 di notte, in Europa occidentale si avrà tra l’1 e le 2 e in Europa orientale tra le 3 e le 4.

Nel resto del mondo

  • i paesi equatoriali non adottano il cambio dell’ora poiché la differenza di luce nel corso dell’anno è minima;
  • in Australia le stagioni sono opposte rispetto all’emisfero boreale, ciò significa che anche l’ora legale è invertita e difatti vige da ottobre a fine marzo;
  • in Africa l’ora legale non è usata, e solo in Tunisia viene applicata quando il Ramadan cade nel periodo di ora legale;
  • anche in Brasile il calendario è invertito e torna l’ora legale alla terza domenica di ottobre, restando valida fino alla terza domenica di febbraio;
  • Stati Uniti e Canada adottano il cambio dell’ora.

Ora legale, pro e contro

Torna l’ora legale e si moltiplicano in queste ore i dubbi inerenti alle reali necessità di questo cambio.

Lo scopo principe dello spostamento in avanti delle lancette dell’orologio è il risparmio energetico. Guadagnare un’ora di luce solare non significa aumentare le ore di luce disponibili in una giornata ma disporre delle normali ore di luce in modo più ottimizzato, riducendo gli sprechi.

Ritardando di un’ora l’accensione delle luci elettriche alla sera potremo consumare meno energia elettrica, a tutto beneficio dell’ambiente (e del nostro portafogli).

Secondo l’operatore che gestisce la rete elettrica in Italia (Terna), il risparmio solo nel 2017 sarebbe ammontato a circa 110 milioni di euro e 570 milioni di kilowattora. A questi dati si aggiunge anche quello delle emissioni di Co2 nell’atmosfera: 320 mila tonnellate in meno!

Torna l’ora legale, stressForse uno dei contro che fa maggiormente discutere è legato ai disturbi che alcune persone manifestano nei giorni immediatamente successivi al cambio dell’ora. Si tratta di una sorta di jet lag che determina un’alterazione del ciclo sonno-veglia.

Insonnia, stress e maggiore stanchezza sarebbero solo alcuni dei sintomi avvertiti fino alla prima settimana successiva all’adozione dell’ora legale. Questo cambiamento di abitudini, seppur minimo e di una sola ora, sarebbe la causa di un minor rendimento lavorativo e scolastico, oltre che di un aumento degli incidenti stradali.

Secondo alcuni cardiologi, inoltre, l’ora di sonno persa il giorno dell’entrata in vigore dell’ora legale determinerebbe un aumento di circa il 25% del rischio di subire un infarto cardiaco.

Insomma, il mondo della scienza sostiene che tornare all’ora legale significhi incidere sul benessere generale di adulti, anziani e bambini.

Il no del Parlamento Europeo

Torna l’ora legale, il no del Parlamento Europeo alla sua abolizione
Parlamento Europeo

La questione è giunta ora nelle mani del Parlamento Europeo.

Lo scorso febbraio il Parlamento ha respinto una proposta formulata dalla deputata francese dei Verdi, Karima Dalli, sostenuta da diversi altri eurodeputati, che chiedeva l’abolizione dell’ora legale.

A sostenere la sua tesi la seguente motivazione:

“turbare due volte all’anno l’orologio interno degli individui porta danni alla salute”.

Oltre a decine di studi, che però non giungevano a nessuna conclusione.

Dopo il no all’abolizione, la proposta è stata poi riformulata in una richiesta di rivalutazione e, se necessario, modifica della direttiva che regola il cambio tra ora solare e ora legale.

La Commissione Europea sarà, quindi, ancora impegnata nella determinazione di effetti, vantaggi e svantaggi della modifica dell’orario ogni 6-7 mesi.

Staremo a vedere. Nonostante tutto, questa notte torna l’ora legale.

Consigli utili

Ecco qualche consiglio utile per affrontare al meglio il passaggio dall’ora solare all’ora legale.

  • Cerca di andare a letto prima del solito;
  • Consuma una cena leggera, priva di cibi grassi e pesanti;
  • Riduci l’assunzione di caffè, tè e bevande alcoliche;
  • Svolgi un’attività aerobica durante la giornata o esercizi di rilassamento prima di andare a letto;
  • Limita l’utilizzo di telefoni cellulari e computer prima del riposo;
  • Cerca di non dormire di più la domenica mattina, resistendo anche ad un eventuale riposino pomeridiano.

Suggerimenti validi sempre, ma che potranno aiutarci ad adattarci al cambio dell’ora.

Inoltre, da non sottovalutare è il fatto che con l’arrivo della bella stagione potremo anche aumentare le attività all’aperto e giovare degli effetti positivi della luce solare sul nostro organismo.

Torna l’ora legale, aumentano le ore di luce solare

Quindi buon cambio dell’ora e ben arrivata ora legale!

S.F.