LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Trading Online: ecco perché piace alle nuove generazioni

3 min read
Automazione nel trading: nuove frontiere 2019

Recentemente si è sempre più diffuso, soprattutto tra i giovani, l’interesse verso il mondo delle compravendite online

L’idea di poter aumentare i pochi risparmi posseduti e la praticità di effettuare ogni operazione comodamente dallo smartphone – quindi ovunque ci si trovi – hanno fatto sì che molti giovani si avvicinassero al mondo della borsa attraverso il trading online.

Tuttavia il mondo delle compravendite di strumenti finanziari non è facile per chi è alle prime armi, e può nascondere insidie.

Come in tutti i settori, anche avvicinarsi al trading online da completi inesperti può essere pericoloso a causa dei soliti truffatori che sfruttano la condizione di novellini per rubare il denaro investito.

Questo non deve spaventare i neofiti, né scoraggiarli. Essere consapevoli del pericolo e rimanere vigili è già un buon punto di partenza. È importante tenersi lontani dai siti ingannevoli, verificando sempre che siano in possesso delle opportune certificazioni di settore.

Successivamente è consigliabile informarsi il più possibile sull’argomento.

Dove trovare tutte le informazioni utili? Non c’è luogo migliore del web stesso.

In rete esistono infatti molte guide dettagliate dedicate all’argomento, vi si possono trovare svariati blog di trader famosi e broker esperti, oltre a tantissimi corsi per imparare il trading online.

Per un buon trader è importante condividere le proprie conoscenze con i neofiti e molti di loro sono più che felici di aiutarli e guidarli nelle loro prime transazioni attraverso consigli e suggerimenti.

Se si preferisce invece studiare su materiale cartaceo, sono stati pubblicati dagli esperti del settore diversi validi manuali sulla compravendita finanziaria che possono essere trovati facilmente in libreria grazie alla popolarità di cui godono in questi anni.

È importante acquisire attraverso questi strumenti tutte le nozioni di base utili a muoversi con sicurezza all’interno del mercato finanziario.

In particolare sarà fondamentale ricordarsi la terminologia più comune di questo ambiente. Prima di cimentarsi nel trading online, ogni utente dovrebbe avere ben chiare le risposte alle seguenti domande:

  • Che cos’è la borsa valori?
  • Qual è la differenza tra un broker e un trader?
  • Qual è la differenza tra fare un investimento in Borsa e fare del trading?
  • Cosa s’intende per trading online?
  • Che cosa sono le criptovalute?
  • Che cos’è lo spread?
  • Quando un mercato è definito liquido?
  • Qual è la differenza tra azioni e criptovalute?
  • Quali sono le piattaforme di trading più affidabili?
  • Cos’è una versione demo? Quali piattaforme la forniscono?

Un altro accorgimento importante che è meglio osservare, è quello di rimanere aggiornati sulle novità del settore e sulle notizie economiche di maggior rilievo. Infatti il mercato finanziario è influenzato dalle decisioni aziendali delle grandi società quotate in borsa.

Qual è il ruolo delle piattaforme?

Per facilitare proprio gli utenti meno esperti e i neofiti, le piattaforme forniscono una serie di servizi per l’utente finalizzati a rendere il trading online alla portata di tutti.

Innanzitutto le migliori piattaforme hanno un servizio di supporto che affianca l’utente nei suoi primi passi all’interno del commercio finanziario e chiarisce i suoi dubbi e le sue eventuali domande.

Molte di queste società sono anche dotate di due utili funzioni:

  • La modalità demo, ossia una sorta di periodo di addestramento durante il quale l’utente può impratichirsi con i meccanismi del trading online utilizzando un portafoglio virtuale, quindi senza intaccare i propri risparmi.

 

  • La funzione copy, grazie alla quale i nuovi utenti possono letteralmente copiare le mosse dei più abili ed esperti trader del mondo.

Va sottolineato inoltre che le transazioni su queste piattaforme hanno costi molto più bassi rispetto alle stesse operazioni effettuate in banca, questo perché le commissioni sulle singole operazioni sono bassissime e spesso addirittura inesistenti.

Click to Hide Advanced Floating Content