LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Tragedia del Pollino: i nomi e le storie delle vittime

2 min read

Antonio De Rasis, 32 anni, una delle vittime della tragedia del Raganello, in una foto tratta dal suo profilo Facebook, 21 agosto 2018. PROFILO FACEBOOK DI ANTONIO DE RASIS +++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO? ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L?AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA +++ ++ HO - NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

Errore, nessun ID annuncio impostato! Controlla la tua sintassi!

10 le vittime accertate dell’immane tragedia che ieri ha sconvolto le vite di un gruppo di escursionisti

CIVITA. Una giornata come tante, è estate e un gruppo di 44 persone decide di fare un’escursione tra i canyon del Raganello, una bellezza naturale nel Parco del Pollino, in provincia di Cosenza. Ma il momento spensierato si tramuta presto in tragedia e tutte quelle persone vengono travolte dalla piena implacabile del Raganello: 23 sono state salvate, 11 sono ferite e ricoverate, 10 le vittime.

I nomi delle vittime

Paola Romagnoli, Bergamo, 1963, ricercatrice universitaria
Antonio de Rasis, 1986, Trebisacce (Cosenza)
Gianfranco Fumarola, 1975, Martina Franca (Taranto)
Maria Immacolata Marrazzo, 1975, Ercolano (Napoli)
Carmela Tammaro, 1977, Napoli
Antonio Santopaolo, 1974, Napoli
Miriam Mezzolla, 1991, Taranto
Carlo Maurici, 1983, Roma
Valentina Venditti, 1984, Roma
Claudia Giampietro, 1987, Conversano (Bari)

Le loro vite si sono spezzate e intrecciate in quel maledetto pomeriggio.

Una delle vittime era Gianfranco Fumarola, agente di polizia penitenziaria, 43 anni, residente a Cisternino (Brindisi), probabilmente morto dopo aver messo in salvo i propri figli di 11 e 12 anni. La moglie Cinzia, calabrese e insegnante di scuola primaria, e il figlioletto di 4 anni si sono salvati perché avevano deciso di non partecipare all’escursione.

Deceduta anche Maria Immacolata Marrazzo di 43 anni, la mamma di Torre del Greco (Napoli) che è rimasta coinvolta con la sua famiglia nella tragedia. Il marito della vittima e i suoi due figli sono riusciti a salvarsi e sono ricoverati in ospedale.

Salvi anche i figli dei coniugi di Qualiano (Napoli), che però sono rimasti orfani. La piena ha tolto la vita a entrambi i loro genitori. Uno dei ragazzi è ricoverato in ospedale, l’altro è rimasto indenne. La famiglia era in vacanza. Lei, Carmen Tammaro, era una docente della scuola Marconi, istituto tecnico di Qualiano; lui era un impiegato di Decathlon.

Tra le vittime della tragedia del Raganello c’è una delle guide che accompagnavano gli escursionisti tra le gole della zona. Antonio De Rasis, 32 anni, volontario di Protezione civile era stato tra i soccorritori intervenuti dopo la valanga che distrusse un albergo a Rigopiano.

Miryam e Claudia, ballerine, amiche indivisibili, anche nella morte. Claudia Giampietro, 31enne di Conversano (Bari), e Miryam Mezzolla, 27enne di Torricella (Taranto), sono tra le vittime del torrente Raganello, in Calabria. Entrambe ballerine, condividevano la passione per il burlesque. Le due ragazze erano in vacanza insieme sul Pollino.

V.D.

Click to Hide Advanced Floating Content